/ Sport

Sport | 12 gennaio 2018, 15:00

Calcio Eccellenza, il Città di Vigevano richiama Andrea Pisani, sarà il nuovo direttore tecnico

Ai microfoni di Vigevano24, parla l'allenatore vigevanese, tornato con una nuova veste all'interno del sodalizio ducale, dopo le dimissioni rassegnate da Alessandro Polizzotto ad inizio settimana. Sulla panchina, a partire dalla sfida di domenica prossima con il Legnano, siederà Edoardo Ardito proveniente dal settore giovanile

Calcio Eccellenza, il Città di Vigevano richiama Andrea Pisani, sarà il nuovo direttore tecnico

Ennesimo scossone in casa Città di Vigevano, dopo la rivoluzione copernicana avvenuta nell'ultimo mese in seno alla rosa della squadra, con ben 15 arrivi (gli ultimi tre verranno ufficializzati dalla società nei prossimi giorni) a fronte di 14 partenze, si è aggiunto il colpo di scena finale, rappresentato dalle dimissioni di mister Polizzotto.

Il tecnico vigevanese, bandiera sul campo di un glorioso Vigevano del recente passato, si è dimesso dall'incarico nei giorni scorsi, in panchina da domenica prossima, sul difficile campo del Legnano, siederà Edoardo Ardito, promosso alla prima squadra dopo il buon lavoro svolto nel settore giovanile.

C'è poi da registrare il clamoroso ritorno di Andrea Pisani, nel ruolo di direttore tecnico, tornato sui suoi passi, dopo la scelta di non allenare più la squadra ducale, in seguito al vero e proprio terremoto, che si abbatté dalle parti dell'Antona, nello scorso mese di dicembre.

Cosa l'ha spinta a rientrare nello staff tecnico del Città di Vigevano?

"Innanzitutto ero ancora sotto contratto con la società, e loro dovevano riempire la casella nel ruolo di direttore tecnico, ma soprattutto avevo ancora voglia di "campo" e sono felice di poter finire la stagione lavorando per questa squadra".

Esiste la possibilità di rivederla sulla panchina ducale a guidare la squadra?

"Ribadisco, per ora il ruolo che mi è stato affidato dalla società è quello di direttore sportivo, ovviamente darò tutti i consigli possibili ad Edoardo Ardito che allenerà la prima squadra, a partire dalla trasferta di domenica prossima a Legnano. Cercherò di mettere a disposizione le esperienze che ho acquisito nel settore giovanile, con l'obiettivo di concludere la stagione nel miglior modo possibile".

La rosa dei giocatori in quest'ultimo mese ha cambiato totalmente pelle, come le sembra questo nuovo gruppo di lavoro?

"L'impressione avuta in questi primi allenamenti, è di lavorare con un gruppo di ragazzi determinati e seri, l'approccio al lavoro è assolutamente encomiabile, alcuni di loro non hanno esperienza in questa categoria. L'augurio per ognuno di loro è di togliersi qualche soddisfazione da qui a fine campionato e potersi mettere in vetrina per migliorare il loro futuro calcistico".

Dove può arrivare realisticamente la squadra com'è strutturata attualmente?

"Dobbiamo puntare alla salvezza senza se e senza ma, credo di poter dire che con 15 punti, vedendo com'è la classifica nelle zone calde, dovrebbero bastare per raggiungere il traguardo. Detto questo vanno ancora ottenuti sul campo e ci piacerebbe trovare anche una quadratura di squadra da qui a fine campionato".

Domenica inizierete il girone di ritorno su un campo ostico come quello del Legnano?

"Adesso ci attendono 6-7 partite molto complicate, contro squadre che occupano i primi 5 posti della graduatoria, tolto lo scontro diretto con l'Accademia Pavese, ci sarà quindi la possibilità, in questo mese che ci attende, di amalgamare il gruppo e diventare squadra. Sono convinto che Edoardo Ardito, possa ben figurare anche se finora ha poca esperienza a questi livelli, cercheremo di aiutarci fra tutti per il bene del Città".

 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore