/ Cronaca

Cronaca | domenica 11 febbraio 2018, 15:25

Milano-Mortara, De Corato: ‘Corse soppresse per aggressioni: situazione indecente’ Il consigliere regionale di FDI chiede la presenza dei militari sui convogli

Trenord sopprime le corse delle ore 23:20 e 00:20 “Ormai la situazione sui treni della Lombardia è fuori controllo”

Trenord ha comunicato che, in seguito a ripetuti atti vandalici e minacce agli autisti dei mezzi, domenica 11 febbraio non saranno effettuate le corse autobus 647 e 651 previste in partenza da Milano Porta genova delle ore 23:20 e 00:20. Un effetto, evidentemente, del clima insostenibile creatosi negli ultimi tempi.

“Inutilmente, chiediamo di prevedere pattuglie di militari sui convogli dei treni perché i vigilantes non bastano più. Stante la assoluta incapacità di controllare un fenomeno, come quello migratorio, scappato letteralmente di mano alle istituzioni,  ecco che la situazione precipita.  Sia l’assessore Sorte che il sottoscritto hanno ribadito l’urgenza di questa azione, senza alcun risultato. Il ministro Pinotti, a luglio 2017, disse proprio a Milano che la cosa si poteva fare e che il Governo ci avrebbe pensato. Ma da allora non abbiamo visto nulla. L’unica cosa cui abbiamo assistito è il licenziamento di un controllore che ha reagito all’aggressione di un extracomunitario, avvenuta nei mesi scorsi. Trenord deve prevedere la presenza di più vigilantes sulle carrozze, molto più degli attuali”.

Questa la nota del consigliere regionale Riccardo De Corato (FDI) sui fatti avvenuti lungo la linea ferroviaria Milano-Mortara-Alessandria.

in collaborazione con Ticino Notizie

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore