/ Cronaca

Cronaca | lunedì 12 febbraio 2018, 15:21

Sanremo: citati da Lo Stato Sociale, gli operai Fiat si sono presentati al Festival, ma per loro scattano denuncia e foglio di via

Tre di loro, per ringraziare il gruppo, classificatosi secondo al Festival di Sanremo, si sono recati nella città dei fiori e hanno provato a interrompere la diretta di Radio2 per leggere un proclama, prima di essere fermati e portati in commissariato a Sanremo, dove sono rimasti per diverse ore

Sanremo: citati da Lo Stato Sociale, gli operai Fiat si sono presentati al Festival, ma per loro scattano denuncia e foglio di via

Erano stati ricordati sul palco dell’Ariston dallo Stato Sociale, i cinque operai della Fiat Fca di Secondigliano, licenziati dopo una protesta nel corso della quale avevano simulato il suicidio dell’amministratore delegato Sergio Marchionne, reintegrati dopo una sentenza della Corte d’Appello, ma mai riassunti.

Tre di loro, per ringraziare il gruppo, classificatosi secondo al Festival di Sanremo, si sono recati nella città dei fiori e hanno provato a interrompere la diretta di Radio2 per leggere un proclama, prima di essere fermati e portati in commissariato a Sanremo, dove sono rimasti per diverse ore.

Al termine della disavventura, i tre operai, assistiti dall’avvocato Ersilia Ferrante, sono stati denunciati per aver cercato di oltrepassare il limite invalicabile della linea rossa, che porta all’Ariston. Il Questore ha inoltre emesso nei loro confronti un foglio di via.

Epilogo triste di una storia che, nel corso del Festival aveva commosso milioni di italiani che, attraverso la musica che avevano potuto conoscere le storie di Antonio Montella, Mimmo Mignano, Marco Cusano, Massimo Napolitano e Roberto Fabbricatore.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore