/ Eventi

Eventi | martedì 13 febbraio 2018, 12:43

Sanremo: il futuro del Festival è fuori dall’Ariston. Sarlo: “Teatro glorioso ma sottodimensionato per le esigenze della Rai”

Le dichiarazioni ai microfoni di Radio Onda Ligure: “La città ha bisogno di un PalaFestival anche per altre manifestazioni”

L'Assessore Marco Sarlo in una conferenza stampa del Festival di Sanremo

Lo aveva detto Claudio Baglioni durante una delle conferenze stampa festivaliere: “Il Teatro Ariston è prestigioso, ma non adatto a uno show spettacolare”. Da qui le dichiarazioni in risposta da parte del Sindaco Alberto Biancheri che ha ribadito l’intenzione dell’Amministrazione di costruire il tanto atteso PalaFestival.

Oggi l’Assessore al Turismo del Comune di Sanremo Marco Sarlo è tornato sull’argomento in un’intervista rilasciata a Radio Onda Ligure all’interno della trasmissione “Liguria in onda” condotta dallo speaker sanremese Maurilio Giordana. Al centro della discussione l’analisi del Festival 2018 e le prospettive per la città e per la kermesse.

Tante le idee emerse tra le quali non può passare inosservata quella del futuro PalaFestival. L’Ariston sembra ormai obsoleto, lo ha detto Baglioni e lo ha confermato oggi Sarlo: “L’Ariston è un teatro glorioso ma sottodimensionato per le esigenze della Rai. C’è il progetto del PalaFestival,la città ne ha bisogno anche per altre manifestazioni. C’è anche l’opportunità che Sanremo possa diventare una sede di altre trasmissioni ed eventi ”.

L’ispirazione arriva da Cannes e, come dice Sarlo: “La cosa funziona benissimo, hanno venditori che vendono gli spazi e una manifestazione internazionale al mese. Vedo nel futuro uno sviluppo di questo tipo, non solo il Festival ma manifestazioni per tutto l’anno”.

Ai microfoni di Radio Onda Ligure l’Assessore Sarlo ha anche approfondito i programmi per il Festival di Sanremo 2019. Le intenzioni sono quelle di sfruttare meglio la ‘semisfera’ denominata ‘Casa Siae’. Quest’anno era in piazza Colombo, ma l’intenzione dell’Assessore Sarlo è quella di spostarla l’anno prossimo nella zona di Pian di Nave per avere una dimensione doppia.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore