/ Attualità

Attualità | giovedì 08 marzo 2018, 11:57

8 marzo, dolcemente complicate (ma per davvero..)

L'omaggio al femminile di Emanuela Arcidiacono

A tutte le mie donne forti volitive speciali, indipendenti, intraprendenti,  incasinate dalle vite complicate, oberate di impegni abituati a svolgere tre compiti contemporaneamente interessate alla politica, incuriosite dall’economia dal mondo della Finanza ma comunque sempre preparate sull’ultimo trend di stagione.

Sul primer migliore per avere l’effetto pelle di porcellana perché noi donne siamo così…. l’essere poliedriche è la caratteristica che mi affascina di più. Siamo Dolcemente complicate e questa-secondo me- è una delle canzoni che maggiormente ci rappresenta; ogni anno mi chiedo se sia il caso di festeggiare o di far finta di nulla, perché secondo le orecchie di alcuni può essere sminuente festeggiare le donne.

Perché se ci fosse la vera parità non ci sarebbe la necessità di una festa. Ma poi penso a tutto quello che ci caratterizza alla nostra unicità penso a questa canzone di Fiorella Mannoia ed a tutte le verità che essa rappresenta le nostre contraddizioni la nostra fragilità che convive pacificamente con la nostra forza; il romantico sogno di un amore, il desiderio di ricevere attenzioni ma solo dalla persona giusta, la capacità di nascondere il dolore dietro un sorriso smagliante non per falsità ma per non far soffrire coloro che ci circondano e coloro che ci amano. Trovo che la vita di una donna sia piena, ricca, interessante ma anche estremamente complessa e intensa;  a volte mi chiedo come si possa riuscire a svolgere tutto nelle 24 ore della giornata, ma una donna ci riesce con il sorriso sulle labbra occupandosi e prendendosi cura di tutti coloro che ama, spesso mettendoli prima di se stessa…..

E con questo non voglio banalizzare ma palesare quanto la capacità pratica e la grandezza emotiva di una donna possano affrontare sfide mastodontiche ma anche un susseguirsi di incombenze quotidiane, infinite. Non senza fatica.

E più penso a tutto questo, più penso che le donne vadano festeggiate, omaggiate e ammirate

Ringraziate, in quanto esseri speciali e mi sembra doveroso che ci sia un giorno tutto per noi …
Auguri a me ed a tutte le mie donne.

Emanuela Arcidiacono

Articolo in collaborazione con www.ticinonotizie.it

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore