/ Sport

Sport | domenica 11 marzo 2018, 19:46

Basket, serie C Gold: Vigevano passa a Lumezzane 64-73 in una partita dai due volti

Dopo un sontuoso primo quarto concluso in vantaggio per 25-3, la ForEnergy subisce nel secondo tempo la rimonta di un mai domo Lumezzane. Vigevano amministra il residuo vantaggio e tiene i nervi saldi nel finale

Photo by Laura Marmonti

Trama per nulla scontata nella prima riedizione di quella che è stata una classicissima degli anni Novanta e dei primi anni Duemila, la sfida tra Vigevano e Lumezzane. La ForEnergy affronta in trasferta la seconda giornata della poule promozione, e parte fortissimo: come la scorsa settimana contro Pizzighettone, fanno tutte a segno le prime triple. Benzoni, Boffini e due volte Verri mettono subito in carniere 12 punti, con Lumezzane che risponde soltanto con l’1/2 ai liberi di Mora. Tra palle perse, tiri sbagliati e infrazioni di 24”, i bresciani nel primo quarto riescono a produrre soltanto 3 punti. Oltre al libero di Mora va a segno Milanovic al 6’ con un tiro in sospensione. Dall’altra parte Vigevano gioca come sa e, complici le alte percentuali da tre, arriva alla fine del primo quarto sul 25-3.

Una mazzata che avrebbe ucciso un elefante, ma non Lumezzane, che torna dopo il riposo breve determinata a rimettere in piedi la baracca. Con una buona difesa limita l’attacco gialloblù e ottiene fiducia in attacco, dove i palloni iniziano a entrare nel canestro. La troppa grinta porta Bona e Marmugi a subire due falli tecnici nel giro di pochi secondi. Le conseguenti trasformazioni di Pilotti e una tripla di Minoli portano al 9-30 dopo 3’30”. Sembra finita un’altra volta, ma Lumezzane riesce a tenersi in linea di galleggiamento, se così si può dire, attorno al -20.

Nel terzo quarto si riparte quindi dal 44-23 per Vigevano, che però ha un totale black-out nel tiro da tre: in dieci minuti realizzerà infatti uno 0/9 dall’arco, che in questa stagione non si era mai visto. A ciò vanno sommate alcune palle perse, con i soli Verri, Boffini e Ferri che riescono a mettere canestri penetrando in area. Per Lumezzane si scatena Borghetti, che segna 8 punti quasi di fila, e la squadra bresciana gira bene. Con un parziale di 19-10 i padroni di casa si riportano sotto, e iniziano l’ultimo quarto con soli 12 punti di svantaggio. Riportando gli orologi indietro di un’ora, sarebbe sembrata un’impresa impossibile.

Tra le tante qualità di Vigevano, però, c’è anche l’esperienza, che aiuta a mantenere i nervi saldi in queste situazioni. Nel quarto quarto per la ForEnergy continua l’incubo dall’arco: 1/11, con il solo Benzoni in grado di bucare la retina. I ducali però non si perdono d’animo e trovano comunque punti in area, e soprattutto mandano subito in bonus gli avversari, potendo così contare su diverse proficue gite in lunetta. Mora e Borghetti fanno il diavolo a quattro, e a suon di canestri portano la loro squadra sul -8 a due minuti dalla fine. Vigevano però non trema, e anche quando arrivano i falli sistematici Grugnetti, Boffini e Ferri sono freddi con un 6/6 dalla linea della carità nel momento decisivo. Finisce 64-73 con la ForEnergy che continua il suo percorso netto anche nella poule promozione.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore