/ Attualità

Attualità | sabato 05 maggio 2018, 15:34

Vigevano, raccolta firme del Pd per abbassare la tari e creare nuove aree cani

Un gazebo al mercato del sabato e alla domenica in piazza Ducale. Da oggi e per un mese il Pd raccoglie firme per chiedere alla giunta di abbassare la tassa rifiuti e migliorare l’offerta di aree cani sistemando quelle esistenti e creandone di nuove

Vigevano, raccolta firme del Pd per abbassare la tari e creare nuove aree cani

“Abbiamo raccolto più di 100 firme in un’ora”: sono soddisfatti gli esponenti del Pd che hanno oggi inaugurato l’iniziativa di raccolta firme per due petizioni popolari rivolte alla giunta Sala. La prima riguarda la richiesta di abbassare la tari, la seconda il miglioramento delle possibilità offerte ai cittadini proprietari di cani per lo sgambamento. “In questi giorni stiamo assistendo al completamento della differenziata porta a porta in tutta la città – ha detto il segretario cittadino Alessio Bertucci – ma ci sono zone dove questo servizio è iniziato addirittura nel 2005. La differenziata porta a porta comporta dei costi per il cittadino, dato che nei condomini viene solitamente pagato qualcuno per l’esposizione dei rifiuti nei giorni prestabiliti. Nel 2005 si era promesso l’abbassamento della tari in cambio del sacrificio pratico ed economico chiesto ai residenti, e invece la tassa rifiuti aumenta di anno in anno nonostante il costo del servizio resti sempre quasi invariato”.

“La tassa sui rifiuti è un timbro significativo dell’amministrazione Sala – prosegue la consigliera comunale Arianna Spissu – e rappresenta la conseguenza di un’organizzazione deficitaria in tema di raccolta differenziata e della mancanza di programmazione e controllo su Asm-Isa che è poi chiamata a gestire operativamente il servizio. Noi lanciamo questa raccolta firme per chiedere l’abbassamento della tari in contemporanea a un’altra riguardante la carenza di aree cani, perché è la dimostrazione che questa amministrazione non si occupa dei bisogni dei cittadini, dai problemi più grandi a quelli, come l’attenzione ai proprietari dei cani, che magari non cambieranno i destini di Vigevano ma entrano nella vita quotidiana di molte persone”.

Riguardo alle aree cani, i problemi riscontrati sono sia di manutenzione che di carenza di spazi. “Il sito del comune segnala la presenza di cinque aree cani – spiega la presidente del Pd vigevanese Enrica Caimi – ma in realtà solo una è pienamente utilizzabile: quella al parco Pertini è chiusa per i lavori al cavalcavia, quella all’Isola che non c’è di viale Beatrice d’Este è in stato di assoluto degrado così come tutto il parco circostante, e lo stesso discorso si potrebbe fare per i giardini Riberia, che oltretutto sono mal frequentati. Rimane quella, molto piccola, di via Fogazzaro, e l’area cani dietro allo stadio, l’unica veramente efficiente”. In via Riberia, inoltre, si segnalano situazioni particolarmente pericolose: “Ci sono parecchie buche, tappate alla bell’è meglio con scarti di mobili – denuncia Mario Manzella – e pali instabili pericolosi per i bambini”.

Le due raccolte firme sono state pubblicate sul sito change.org. Il Pd allestirà dei banchetti nelle prossime settimane alternativamente al sabato in occasione del mercato o la domenica in piazza Ducale. Si possono firmare le petizioni anche recandosi alla mattina alla sede del circolo cittadino di via Biffignandi.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore