/ Attualità

Attualità | venerdì 18 maggio 2018, 09:35

Luca Del Gobbo: “Difendiamo il federalismo ferroviario”

Il Consigliere regionale dell'est Ticino: "Serve un grande player a gestione lombarda"

Luca Del Gobbo: “Difendiamo il federalismo ferroviario”

“Autonomia lombarda significa anche gestione diretta dei trasporti cosi da rispondere alle esigenze dei pendolari e dei territori. Fontana fa bene a porre la qualità del servizio come primo punto ma è determinante che Regione Lombardia sia sempre più protagonista diretta delle politiche di organizzazione e gestione dei trasporti sul territorio”. Con queste parole Luca Del Gobbo, capogruppo di Noi con l’Italia in Lombardia e componente della Commissione Trasporti, è intervenuto sulle dichiarazioni del Presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, in risposta all’intervista dell’a.d. di Fs, Renato Mazzoncini.

“È decisivo ricordare come nell’ultima legislatura la Lombardia – prosegue Del Gobbo – abbia investito oltre 1,5 miliardi di euro, fondi nostri autonomi, sul trasporto ferroviario. Investimenti di questo livello sono decisivi per garantire e migliorare i servizi e dubito che una gestione centralista possa garantirli anche nel futuro. Per questo siamo convinti dell’importanza di garantire la sopravvivenza del progetto di federalismo ferroviario con un aumento della partecipazione in Trenord e la creazione di un grande player lombardo in grado di competere in tutto il Nord Italia e in Europa”.

 

“La priorità oggi è confermare – sottolinea il capogruppo di Noi con l’Italia – il nostro ruolo in Trenord e metterla nelle condizioni di operare al meglio, assumendosi la responsabilità delle scelte di indirizzo strategico e di rilancio, necessari per trasformare questi indirizzi in risultati. A difesa dei nostri pendolari, che hanno il diritto di fruire di un servizio migliore, a tutela del contribuente lombardo, che finanzia il trasporto pubblico locale con le risorse del contratto di servizio e a salvaguardia delle migliaia di lavoratori che quotidianamente mandano avanti la Società con grande spirito di servizio e attaccamento al loro lavoro”.

Articolo in collaborazione con www.ticinonotizie.it

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore