/ Attualità

Attualità | venerdì 18 maggio 2018, 09:10

Pavia, si chiude con un bilancio positivo il progetto: "La nuova dimensione etica per il futuro della professione"

Soddisfazione espressa anche da parte del vicepresidente della provincia Milena D'Imperio

Pavia, si chiude con un bilancio positivo il progetto: "La nuova dimensione etica per il futuro della professione"

Realizzato grazie alla collaborazione tra Provincia di Pavia e l’Associazione “Etica Sviluppo Ambiente Adriano Olivetti” il progetto “la nuova dimensione etica per il futuro della professione”, sviluppato in cinque incontri settimanali, si è positivamente concluso, ottenendo un buon riscontro in ordine alla partecipazione di docenti delle scuole professionali del territorio cui era rivolto. (19 provenienti dalle scuole professionali statali e 7 provenienti dagli enti di formazione professionale).

“Nel valutare con soddisfazione il riscontro del progetto cofinanziato dalla Provincia – dice il vicepresidente Milena D’Imperio – finalizzato alla sensibilizzazione di una nuova cultura etica nella formazione professionale delle nuove generazioni, che ponga al suo centro la responsabilità sociale, di cui si facciano portatori giovani nuovi cittadini, non solo professionalmente competenti, ma anche ricchi di sensibilità e di solidarietà, colgo l’occasione per ringraziare il prof. Luciano Valle, Presidente dell’ “Associazione Etica Sviluppo Ambiente Adriano Olivetti” che ha condotto gli incontri con coinvolgente passione e grande competenza”.

Il percorso tematico del progetto, sviluppatosi attorno ai temi della integrazione tra cultura tecnica e cultura umanistica, della nuova concezione del mondo naturale, dell’etica della responsabilità e del bene comune, ha sollecitato nuove domande e suscitato ulteriori stimoli di riflessione.

 

Per questa ragione – continua il vicepresidente D’Imperio – riteniamo doveroso raccogliere l’istanza espressa dai docenti partecipanti, proponendo a calendario una seconda edizione del percorso formativo e l’organizzazione, ad inizio dell’autunno 2018, di un convegno di cui anticipo già il titolo : “quali valori morali e spirituali per il futuro della professione”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore