/ Attualità

Attualità | 20 maggio 2018, 10:00

Lombardia, Palmeri (Energie per l'Italia): "Bene Fontana a dire no a contraccolpi negativi da contratto M5S-Lega. Nessun obiettivo del programma regionale sia sacrificato su altare necessità romane"

"Accanto alla sua volontà vigileremo comunque che ci siano fatti concludenti da parte di tutti: nessun obiettivo a vantaggio del territorio deve essere immolato sull'altare della necessità di buon vicinato a livello nazionale"

Lombardia, Palmeri (Energie per l'Italia): "Bene Fontana a dire no a contraccolpi negativi da contratto M5S-Lega. Nessun obiettivo del programma regionale sia sacrificato su altare necessità romane"

"Ha fatto bene il Presidente Fontana a fugare ogni possibile dubbio esplicitando che non ci saranno contraccolpi negativi in Regione per via dell'accordo nazionale tra Movimento 5 Stelle e Lega. Abbiamo vinto le elezioni con un programma e deve esserci il massimo impegno per realizzarlo, senza alcuna distrazione da fattori esterni o peggio ancora condizionamenti per altri fini che non siano il bene dei lombardi. Accanto alla sua volontà vigileremo comunque che ci siano fatti concludenti da parte di tutti: nessun obiettivo a vantaggio del territorio deve essere immolato sull'altare della necessità di buon vicinato a livello nazionale, a maggior ragione se contenuto nel nostro patto pre elettorale con gli elettori in Lombardia, che vale di più del patto post elettorale tra partiti a Roma".

Lo ha detto Manfredi Palmeri, Consigliere Regionale liberale e Capogruppo di Energie PER l'Italia in Regione Lombardia, in merito alle dichiarazioni del Presidente Fontana in merito al contratto di governo nazionale tra M5S e Lega, aggiungendo: "Se ci saranno effetti, questi dovranno essere solo positivi, con un sostegno al nostro programma per la Lombardia, che può provenire dal Governo o anche da Consiglieri regionali di minoranza su specifici temi. E la richiesta di attenzione alla prosecuzione dell'iter del percorso di autonomia post Referendum, potenziato per le 5 materie e allargato a tutte le 23 possibili sia chiaro che per noi vale indipendentemente da quale sia la configurazione politica del Governo".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore