/ Cronaca

Cronaca | martedì 10 luglio 2018, 10:31

Robecco, ancora bagnanti nel Naviglio che si fanno beffa dei divieti e della vigilanza

Identificato un giovane di Santo Stefano, ma le trasgressioni continuano

Sembra quasi impossibile riuscire a far rispettare il divieto di balneazione nella acque del Naviglio Grande. Anche domenica pomeriggio,  diverse persone sono entrate in acqua all’altezza di via Ripa Naviglio a Robecco, infischiandosene dei divieti in bella vista. Le Guardie Ambientali, volontari che si prestano a garantire il servizio di vigilanza lungo le sponde, hanno sorpreso un giovane di Santo Stefano Ticino. E’ stato identificato e, probabilmente, verrà sanzionato. Tempo di lasciare la zona ed ecco che altre persone sono entrate in acqua.

Riprese immediatamente dai volontari sono partite parole di fuoco da parte di alcuni bagnanti. Uno di questi si è perfino versato addosso una bottiglietta di birra irridendo il pubblico ufficiale che aveva davanti e dicendogli che non aveva fatto nessun bagno nel Naviglio Grande. Ma si era semplicemente versato addosso della birra. I divieti di balneazione vengono imposti per ragioni di sicurezza, eppure sembra che a nessuno importi. Viene meno il decoro, in una zona molto bella tra le ville storiche, che molti trasformano in una specie di piscina dove tutto deve essere consentito.

Graziano Masperi

Articolo in collaborazione con www.ticinonotizie.it

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore