/ Attualità

Attualità | venerdì 14 settembre 2018, 17:23

La crisi dei SuperDì arriva al Pirellone

Ieri l'audizione, preoccupazione anche per le strutture di Vittuone e Trezzano sul Naviglio

Nella giornata di ieri sono stati auditi in IV Commissione Attività Produttive del Pirellone i rappresentanti sindacali e della proprietà dell’azienda GCA (proprietaria dei supermercati SuperDì e IperDì), in merito alla crisi occupazionale in corso. “Si tratta di una catena di supermercati  – ha affermato il consigliere regionale della Lega Silvia Scurati – dove, da quest’estate, gli scaffali sono vuoti e  dal mese di luglio i lavoratori hanno smesso di percepire il loro compenso”. “La questione  – prosegue Scurati – interessa da vicino il nostro territorio, come testimoniato dalla presenza in audizione, fra i numerosi Sindaci, anche dei primi cittadini di Vittuone e Trezzano sul Naviglio”.

Dalle audizioni – dichiara il consigliere regionale della Lega – emerge una situazione preoccupante e priva di certezze. Per come stanno le cose il primo obiettivo da raggiungere è quello della chiarezza perché ci sono famiglie che devono sapere quali siano le reali condizioni finanziarie ed il piano industriale dell’azienda. Stiamo parlando di circa 800 lavoratori, 566 dei quali in Lombardia”.  “Regione Lombardia è pronta a fare la sua parte e ha dimostrato con l’audizione di oggi, dove ha partecipato anche l’Assessore Rizzoli, di essere interessata a seguire la cosa da vicino. L’auspicio è quello di avere le giuste risposte in tempi celeri, con un rapporto più serio da parte della proprietà con i dipendenti e le parti sociali”.

Articolo in collaborazione con www.ticinonotizie.it

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore