/ Attualità

Attualità | venerdì 14 settembre 2018, 11:14

Milano-Mortara, 5 Stelle a fianco di sindaci e pendolari

I grillini chiedono sensibili sforzi di miglioramento della tratta

Ieri in Commissione regionale Territorio e Infrastrutture sono stati ascoltati i rappresentanti dei Comuni di Abbiategrasso, Vigevano, Mortara in relazione ai continui disagi sulla linea ferroviaria Milano Mortara e sulla qualità del servizio offerto da Trenord.

Presente per il M5S il Consigliere Nicola Di Marco che nel merito dichiara: “ringrazio i Sindaci del territorio per averci raccontato di persona i disagi ormai noti dei loro cittadini; da parte del M5S c’è la massima volontà ad affrontare i problemi dell’area ed infatti proprio il raddoppio della linea è stato uno dei temi trattati presso nell’incontro fra Consiglieri regionali e il Ministero dei Trasporti il 16 Luglio. Inoltre grazie all’intervento del M5S e del Governo con il gruppo FS si avranno 49 treni entro il 2019 (34 provenienti da altre linee e 14 nuovi) nonché il passaggio temporaneo di 20 macchinisti da Trenitalia a Trenord in modo da rispondere in tempi rapidi all’emergenza presente in Lombardia.

Ieri in Commissione regionale Territorio e Infrastrutture sono stati ascoltati i rappresentanti dei Comuni di Abbiategrasso, Vigevano, Mortara in relazione ai continui disagi sulla linea ferroviaria Milano Mortara e sulla qualità del servizio offerto da Trenord.

Presente per il M5S il Consigliere Nicola Di Marco che nel merito dichiara: “ringrazio i Sindaci del territorio per averci raccontato di persona i disagi ormai noti dei loro cittadini; da parte del M5S c’è la massima volontà ad affrontare i problemi dell’area ed infatti proprio il raddoppio della linea è stato uno dei temi trattati presso nell’incontro fra Consiglieri regionali e il Ministero dei Trasporti il 16 Luglio. Inoltre grazie all’intervento del M5S e del Governo con il gruppo FS si avranno 49 treni entro il 2019 (34 provenienti da altre linee e 14 nuovi) nonché il passaggio temporaneo di 20 macchinisti da Trenitalia a Trenord in modo da rispondere in tempi rapidi all’emergenza presente in Lombardia.

Come forza politica in Regione continueremo ad insistere per risolvere le annose criticità di questa linea ferroviaria: oltre al raddoppio è necessario sostituire i passaggi a livello, fonte di continui ritardi, con sovra e sotto passi, il rinnovo del parco rotabile (il più vecchio della Regione), la riapertura delle biglietterie, sopperire alla carenza cronica di organico, integrazione modale ancora da completare”.

Articolo tratto da www.ticinonotizie.it

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore