/ Attualità

Attualità | mercoledì 07 novembre 2018, 10:00

Vigevano: Alla Moreschi si valuta l'ipotesi dei prepensionamenti

L'idea è stata formulata dai sindacati al termine di alcune assemblee che si sono svolte lunedì scorso. Sarebbe però necessario ricorrere alla cassa integrazione straordinaria per rendere esecutiva la proposta

Vigevano: Alla Moreschi si valuta l'ipotesi dei prepensionamenti

Prosegue la difficile trattativa che riguarda i 39 esuberi dichiarati dal calzaturificio Moreschi di Vigevano. Dopo l’incontro di lunedì mattina fra dirigenza e sindacati, che non ha mutato gli equilibri di stallo in essere da due settimane, si sono svolte le assemblee con i lavoratori in fabbrica.

La proposta formulata da sindacati e dipendenti è quella di prendere in esame una ristrutturazione più ampia del personale. Gli esuberi dichiarati dall’azienda coinvolgono il solo reparto orlatura e scarnitura. Dagli incontri di lunedì pomeriggio, risulterebbe che alcuni lavoratori di altri reparti vicini alla pensione sarebbero disposti a prendere in considerazione i percorsi di accompagnamento per abbandonare il posto di lavoro.

Per rendere esecutiva questa proposta sarebbe necessario ricorrere alla cassa integrazione straordinaria, in modo da avere il tempo per organizzare il tutto garantendo un’immediata riduzione dei costi aziendali. Il piano sarà proposto alla dirigenza martedì 13 novembre. In caso di fallimento della mediazione fra le parti, la trattativa proseguirà nei palazzi di Regione Lombardia.

Al momento non sono previsti scioperi, anche se nella nota diffusa dalle Rsu, non è esclusa a prescindere questa eventualità nel caso la situazione di immobilismo proseguisse ancora a lungo.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore