/ Attualità

Attualità | lunedì 12 novembre 2018, 18:53

Contrasto violenza donne, Piani presenta eventi Regione: concerto, panchina rossa e illuminazione sedi in vista del 25/11

Gli appuntamenti sono stati illustrati oggi dall'assessore alle Politiche per la famiglia, Genitorialità e Pari opportunità, Silvia Piani, che ha scelto come testimonial Valentina Pitzalis, ambasciatrice di 'Fare x Bene onlus',

Contrasto violenza donne, Piani presenta eventi Regione: concerto, panchina rossa e illuminazione sedi in vista del 25/11

'Non sei da sola, fermiamo insieme la violenza', è lo slogan che lancia Regione Lombardia per presentare una settimana dedicata a sensibilizzare i cittadini sul contrasto alla violenza verso le donne. Un evento caratterizzato da concerti, concorsi, coinvolgimento delle scuole e del Consiglio regionale, lancio di una nuova 'app', inaugurazione simbolica di una panchina rossa e illuminazione arancione di Palazzo Lombardia e del Grattacielo Pirelli. Gli appuntamenti sono stati illustrati oggi dall'assessore alle Politiche per la famiglia, Genitorialità e Pari opportunità, Silvia Piani, che ha scelto come testimonial Valentina Pitzalis, ambasciatrice di 'Fare x Bene onlus', vittima di aggressione e simbolo vivente del contrasto al sopruso di genere.

VALENTINA PITZALIS - "Sto dedicando la mia vita - ha detto la Pitzalis - a far sì che non si ripetano fatti come quello accaduto a me. Agire in emergenza non serve, la prevenzione è l'unica arma, per questo ho accettato volentieri l'invito della Regione Lombardia".

TANTE INIZIATIVE DAL 19 AL 25 NOVEMBRE - L'assessore Piani ha illustrato le iniziative in programma a partire da lunedì 19 novembre e fino al 25 novembre, domenica scelta dall'Onu come 'Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne'.

PERCHÉ DELLA SETTIMANA DI SENSIBILIZZAZIONE - "I dati riguardanti il fenomeno della violenza - ha spiegato l'assessore Piani - ci hanno spinti a dare vita a questa complessa e ricca iniziativa. Sono cifre e situazioni che vanno lette sempre tra luci ed ombri: luci per l'emergere del fenomeno, ombre per il loro perdurare. Va comunque detto che in Lombardia dal 2013 ad oggi la copertura del territorio dei nostri centri, che operano 24 ore al giorno, è passata dal 37% al 100% e che il numero delle donne che si rivolgono è triplicato".

IL CALENDARIO DELLE INIZIATIVE: LUNEDÌ 19 NOVEMBRE, CONCERTO ROCK CONTRO LA VIOLENZA - In piazza Città di Lombardia, dalle ore 10.30 alle 13 evento di sensibilizzazione dedicato agli studenti dei IV e V anni delle scuole superiori; suonano la JC band e i Drum Theatre, con testimonianze dal palco. Durante la mattinata verranno lanciati la APP NSDS e il concorso di idee dedicato alle scuole per l'ideazione della nuova campagna 'Non sei da sola 2019'.

MARTEDÌ 20 NOVEMBRE, SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE - L'Assessore Piani presenterà le iniziative e i servizi attivati sul territorio da Regione Lombardia ai Consiglieri regionali, ai quali verrà consegnata da indossare la maglietta simbolo della campagna #nonseidasola. GIOVEDÌ 22 NOVEMBRE, POSA DELLA PANCHINA ROSSA - In piazza Città di Lombardia il Presidente Attilio Fontana e l'Assessore Silvia Piani poseranno una panchina rossa con targa celebrativa del 25 novembre e commemorativa delle donne vittime di violenza. La panchina poi verrà spostata all'ingresso dell'N2 di Palazzo Lombardia.

23-23-24 NOVEMBRE, ADESIONE A CAMPAGNA ONU ORANGE THE WORLD - Il 39° piano di Palazzo Lombardia sarà illuminato di arancione unendosi simbolicamente alla campagna Onu Orange the world. Anche Palazzo Pirelli illuminerà la scritta #nonseidasola.

25 NOVEMBRE, GIORNATA INTERNAZIONALE ELIMINAZIONE VIOLENZA ALLE DONNE. PARTE ESIGUA DI DONNE SEGUE PERCORSO FINO IN FONDO - "Tutti gli importanti dati raccolti ci documentano come al 15 ottobre sono state oltre 8.500 le vittime di violenza intercettate dai centri - conclude Silvia Piani - che si sono avvicinate al percorso proposto, ma solo una parte esigua (117) arriva in fondo. Segno della necessità di proseguire e intensificare l'opera di informazione e di sensibilizzazione come si propone la nostra 'settimana'. Le donne sono in prevalenza 'giovani' che hanno per il 60% figli minori e non dispongono di un reddito stabile. Segno che occorre lavorare molto anche sul fronte dell'indipendenza economica".

Fonte (Lnews)

 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore