/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Cronaca | 16 novembre 2018, 19:34

Oftal smentisce categoricamente ogni legame con la residenza sanitaria per disabili “Mons. Rastelli” di Montebello della Battaglia

In una nota l'associazione tiene a precisare di non essere assolutamente legata alla clinica degli orrori, dove quest'oggi (venerdì), la squadra mobile di Pavia ha arrestato il direttore e un operatore socio sanitario della struttura, accusati di maltrattamenti e sevizie di ogni tipo che duravano da alcuni anni, stando a quanto scoperto dagli agenti della mobile.

Oftal smentisce categoricamente ogni legame con la residenza sanitaria per disabili “Mons. Rastelli” di Montebello della Battaglia

-“OFTAL smentisce categoricamente ogni legame con la residenza sanitaria per disabili “Mons. Rastelli” di Montebello della Battaglia (Pavia)” , è quanto dichiara da Gerusalemme il Presidente Generale OFTAL Monsignor Paolo Angelino.

“La struttura è sì dedicata al fondatore di OFTAL, ma l’Associazione non c’entra nulla con la gestione della stessa. Da parte dei vertici della residenza sanitaria è stato usurpato il nostro nome e in passato sono stati diffidati più volte dall’utilizzarlo con invito a togliere ogni riferimento con noi. Cosa mai eseguita. Ci auguriamo che le indagini facciano il suo corso perché i fatti emersi sono raccapriccianti e ci indignano in quanto Associazione che ogni anno accompagna i malati a Lourdes e presso gli altri luoghi di devozione mariana. Ho già dato mandato ai nostri legali per valutare ogni azione a tutela dell’onorabilità e della nostra Associazione e ci auguriamo che gli organi di stampa prendano nota di questa smentita”, conclude Mons. Angelino.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore