/ Cronaca

Cronaca | lunedì 03 dicembre 2018, 17:28

Zavattarello: scatta la protesta di un gruppo di migranti che blocca la Sp 462

Questa mattina (lunedì) gli extracomunitari provenienti da diversi Paesi dell'Africa, si sono barricati con alcune panche di legno, bloccando completamento la circolazione stradale nei pressi di località Moline. Sono dovuti intervenire i carabinieri di Zavattarello, Godiasco e Varzi per riportare il tutto alla normalità

Zavattarello: scatta la protesta di un gruppo di migranti che blocca la Sp 462

Protesta di un gruppo di migranti a Zavattarello. Nella mattinata, in prossimità del centro di prima accoglienza L.I.A., sulla S.P. 462, circa una ventina di ospiti della struttura hanno dato luogo a una protesta, erigendo una barricata improvvisata con alcune panche di legno e bloccando completamente la circolazione stradale lungo la provinciale.

I migranti, di varia provenienza (Nigeria, Somalia, Gambia, Mali e Costa d’Avorio), protestavano per il mancato ricevimento dei pocket money relativi alle ultime due mensilità nonché per alcune problematiche di mera natura logistica riguardanti predetta struttura di accoglienza (servizi igienici otturati, cucine non funzionanti, ecc.).

Immediatamente sono intervenuti i Carabinieri della locale Stazione di Zavattarello, supportati dai colleghi delle Stazioni Carabinieri di Varzi e Godiasco.

Successivamente, è arrivato sul posto anche il Comandante della Compagnia Carabinieri di Voghera che ha intrapreso in prima persona una mediazione con i migranti convincendoli a desistere dall’azione di protesta. La viabilità e l’ordine sono stati così ripristinati. Della vicenda verrà informata l’Autorità Giudiziaria, per le valutazioni del caso.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore