/ Cronaca

Cronaca | venerdì 11 gennaio 2019, 11:40

Raptus contro il negozio: botte e bottigliate

E' accaduto a Casale Monferrato

Raptus contro il negozio: botte e bottigliate

Hanno faticato anche i poliziotti ad ammanettarlo e a portarlo in commissariato,per la furia con cui si era opposto all'arresto. La stessa che aveva riversato contro la vetrina diun locale, prima, e contro i titolari - marito e moglie - dopo, solo perché non lo avevano lasciato entrare.

Così un 24enne albanese è stato arrestato e portato al carcere di Vercelli. Verso le 19.30, dopo aver molestato la titolare di un negozio di Via Roma, aveva scagliato una bottiglia di vetro contro la vetrina, scheggiandola visibilmente. Poi il tentativo di fare ingresso nel locale, senza riuscirvi per la strenua opposizione fisica della titolare, di suo marito e della madre di lei, ai quali sferrava calci e pugni, cagionando ad entrambi i coniugi lesioni personali con prognosi di venti giorni. 

Per fortuna un agente della Polizia, libero dal servizio che passeggiava da quelle parti ha assistito alla scena ed ha chiamato rinforzi, portando aiuto in prima persona ai commercianti. Anche i colleghi della Volante, nel tentativo far salire il 24enne a bordo del veicolo per accompagnarlo in Commissariato, sono stati aggrediti. 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore