/ Cronache del passato

Cronache del passato | 25 gennaio 2019, 11:24

BORGO S.SIRO STORIA - Campo di Prigionia N° 146

tratto da storiedilomellina.altervista.org

La Storia va ricordata...
Nel bene o nel male, noi siamo qui a leggere questo grazie agli avvenimenti sia positivi che negativi di quel passato, che ha forgiato l'umanità che conosciamo oggi...
E non è un caso se questa piccola nota inizia con questa frase... Perchè non andremo molto lontano nel tempo, non si rievocano leggende... ma verità.. Fatti realmente accaduti durante uno dei periodi più scuri della storia... La Seconda Guerra Mondiale...
Anche la Lomellina, fu teatro di scontri, di morti, di ricordi... ricordi di persone che hanno passato giorni a sperare nella libertà...
Il nostro racconto, si va collegare con la storia di Desmond Jones, un artigliere britannico, che nel 1943 riuscì a fuggire dal campo di prigionia Tedesco di Borgo San Siro... Ed è proprio qui che la storia, o forse la stupidità umana non vuol ricordare che proprio a Borgo San Siro, vi era un campo di prigionia tedesco... Si chiamava: “Kriegsgefangenen 146” (Prigionieri di Guerra 146), e si trovava presso la cascina Vignazza...
Il soldato Jones, riuscì a fuggire da questa “prigione”, per poter riabbracciare la sua amata in Inghilterra... Sembra una storia da film, ma si tratta della realtà. Infatti, la sua vicenda lo riportò in Lomellina, il 26 aprile 2004, quando decise di fare visita a Borgo San Siro e nei luoghi ove venne tenuto durante la sua prigionia...
E così, Storie di Lomellina ha deciso di rifare... Di ricordare la storia attraverso la ricerca storica...
Grazie a Federico Prim, siamo venuti a conoscenza di questa incredibile vicenda, e di questo luogo, la oramai ex cascina Vignazza...
Ripercorrendo il vialetto che porta alla cascina e conoscendo la storia, il luogo prende tutto un altro “volto”...
Ed è forse proprio la storia di Desmond Jones che va ricordata...
Una storia di Libertà e di amore, vissuta nella nostra Lomellina, nel periodo più oscuro degli ultimi secoli...

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore