/ Attualità

Attualità | 05 febbraio 2019, 14:27

Garlasco: pendolari sul piede di guerra per i pullman di “Autoguidovie” sovraffollati e per la gestione degli orari che sembra penalizzare gli utenti

A Dorno presso lo sportello consumatori stilato un documento di protesta inviato, tra gli altri, al presidente della Tpl locale ed in regione

Garlasco: pendolari sul piede di guerra per i pullman di “Autoguidovie” sovraffollati e per la gestione degli orari che sembra penalizzare gli utenti

Sono tante le problematiche sulle linee di trasporto di pendolari e studenti da o per Milano e Pavia che si servono dei pullman della società “Autoguidovie”.  Qualche giorno fa a Dorno, che ha uno sportello consumatori, c’è stata una concitata riunione che ha visto tra i protagonisti, il locale assessore ai Trasporti Battista Cucchi ed i comitati spontanei nati a Pieve del Cairo, Mezzana Bigli, Sannazzaro, Scaldasole, Dorno, Gropello e Garlasco.  

Al termine dell’incontro è stato stilato un documento unico inviato all’attenzione del presidente dell’Agenzia di bacino del Trasporto pubblico locale Luca Tosi ed all’assessorato ai Trasporti della Regione Lombardia.  “Al di là degli agli orari che mettono in grossa difficoltà gli utenti – spiega proprio l’assessore Cucchi – dobbiamo fortemente evidenziare che i pullman sono sempre strapieni e le difficoltà dell’hub (punto di snodo) di Garlasco non meglio definite.  Vogliamo spiegare le preoccupazioni degli utenti perché l’area di interscambio garlaschese individuata in piazza della Vittoria, presenterebbe problemi che attengono alla sicurezza dei passeggeri: parliamo di trasferimento di parecchi passeggeri tra cui mamme con bambini ed anziani”.

Si parla poi degli orari dei pullman.  “I nuovi quadri orari non siamo certi che siano sufficienti per superare gli attuali sovraffollamenti di alcune corse verso Milano – prosegue il componente della giunta dornese - principalmente per lavoratori, e Pavia principalmente per gli studenti. Riguardo a ciò dobbiamo stigmatizzare che alcune corse che attualmente arrivano da da Pieve del Cairo raggiungono Garlasco già complete: chiediamo quindi il proseguimento diretto verso la destinazione, senza trasbordo di persone allo snodo garlaschese”.  

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore