/ Attualità

Attualità | 07 febbraio 2019, 12:54

Tromello: buttano l’immondizia nei campi forse per evitare la raccolta differenziata ma vengono pizzicati

Tre gli episodi e tre i protagonisti del gesto incivile e che la polizia locale ha sanzionato con 200 euro a testa

Tromello: buttano l’immondizia nei campi forse per evitare la raccolta differenziata ma vengono pizzicati

A Tromello chi ha tentato di fare il furbo evitando la raccolta differenziata, sbarazzandosi dell’immondizia gettandola con scarsa educazione e senso civico nei campi, è stato preso e multato. Gli autori di questi gesti deplorevoli sono stati individuati e sanzionati con 200 euro a testa. “Si stratta di persone incivili – ha sottolineato il sindaco Maurizio Poma - che hanno dato prova altresì di poca astuzia nel provare a fari i furbetti.  Grazie a controlli precisi da parte della nostra polizia locale, in pochissimo tempo li abbiamo individuati. Sono casi isolati: parliamo di tre persona. Nonostante ciò l’azione dissuasiva che abbiamo concretizzato: una sanzione di 200 euro per chi viene pizzicato sono sicuro che possa certamente scoraggiare altre persone dall’imitare azioni tanto inutili quanto dannose per la collettività e l’ambiente”. Contestualmente la polizia locale continua costantemente a controllare il territorio con l’ausilio anche di un gruppo di cittadini che con buona volontà e senso civico si impegnano in modo tale che il territorio in cui vivono sia rispettato”. A Tromello è iniziata da da poco tempo la pratica della raccolta differenziata: forse qualcuno non ne voleva proprio sapere di mettere in pratica un sistema di smaltimento dei rifiuti che ormai è diventato di uso comune in quasi tutte le realtà urbane di piccole, medie e grandi dimensioni. “Ci vuole davvero poco – conclude il sindaco Pomo – basta lasciare il sacchetto con l’immondizia davanti alla porta di casa e gli addetti i alla raccolta lo recuperano. Faccio fatica a capire cosa abbia spinto le tre persone che abbiamo individuato a gettare i sacchetti dell’immondizia in piena campagna”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore