/ Attualità

Attualità | 05 marzo 2019, 15:03

Pavia: guerra alle slot. In cinque anni dimezzati locali in cui si gioca

Codacons: “Un duro lavoro quello svolto dai vigili urbani ma la guerra alle ludopatie è ancora all’inizio"

Pavia: guerra alle slot. In cinque anni dimezzati locali in cui si gioca

Solo nel 2018 sono state elevate 160 contravvenzioni ai locali che non rispettavano la normativa in materia di slot machine. Una guerra fatta di 3 o 4 controlli al giorno nei locali con slot machine e un regolamento più severo con sanzioni triplicate. 

La task force si è articolata in tre fasi: la prima, informativa, durante la quale è stata consegnata la brochure informativa di Regione Lombardia riguardo gli obblighi dei gestori di sale slot; la seconda di controllo in tutti i locali dotati di slot machine e una terza prettamente sanzionatoria. I risultati sono arrivati: una riduzione del numero delle slot del 32.6% dalle 642 del 2013 alle 457 del 2017.

Codacons: “La task force realizzata a Pavia dimostra come in presenza di una chiara volontà la lotta alle ludopatie produca risultati effettivi. Ma l’aspetto sanzionatorio, benché fondamentale, non basta: occorre una attenta opera di prevenzione con apposite campagne informative presso tutti i ceti della popolazione per disincentivare l’uso delle slot e di tutte le forme di azzardo. Oggi lettera al Comune di Pavia in tal senso”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore