/ Cerco lavoro

Cerco lavoro | 07 marzo 2019, 16:02

Bandi di arruolamento per medici di pronto soccorso e anestesia: considerevole impegno di Asst Pavia ma la carenza di medici è un’emergenza nazionale

Comunicato stampa Asst Pavia

Bandi di arruolamento per medici di pronto soccorso e anestesia: considerevole impegno di Asst Pavia ma la carenza di medici è un’emergenza nazionale

La recente pubblicazione dei bandi per l'assunzione di medici specialisti che eserciteranno la professione nell'ambito della delicata area del pronto soccorso /accettazione e dell'anestesia e rianimazione è un considerevole sforzo di ASST-PAVIA. La segreteria aziendale ANAAO ASSOMED, purtroppo, deve anche ricordare alla popolazione che la realtà a livello nazionale è drammatica e si rilevano carenze di camici bianchi che si declinano con cifre a 3 zeri. Entro il 2022 andranno in pensione più 23.000 medici(numero sottostimato).

Per l'anno accademico 2017/2018 il Governo e le Regioni sono riuscite a garantire la copertura di circa 9 mila borse di studio e i partecipanti sono ogni anno circa 16000: vengono esclusi approssimativamente 5000 neolaureati che senza una specialità non riusciranno a inserirsi in maniera organica e definitiva nel sistema sanitario nazionale. Ci si ritrova da una parte un grande numero di medici pronti al congedo pensionistico e dall'altra un sistema universitario che non riesce a finanziare un numero di percorsi formativi di specialità adeguato al fabbisogno:ecco il motivo che rende comprensibile la carenza di specialistiche emerge anche in Provincia di Pavia. I primi classificati nella graduatoria nazionale delle scuole di specialità scelgono cardiologia e man mano che si scende la classifica,dei vincitori del concorso nazionale, vengono opzionate specialità che permettono anche una remunerazione o una carriera in ambito privato, mentre le ultime tre specialità che vengono scelte sono igiene e medicina preventiva, anestesia e rianimazione ,medicina d'emergenza/urgenza ,guarda caso le tre specialità con una vocazione per la sanità pubblica e con una ,costituzionale, problematicità a svolgere la professione in ambito privato.

Nonostante questo la Direzione generale aziendale, di concerto con il dipartimento emergenza e area critica stanno dimostrando una reattività amministrativa e organizzativa volta a fornire e mantenere a livelli alti lo standard qualitativo dell'offerta sanitaria in Provincia di Pavia.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore