/ Attualità

Attualità | 04 aprile 2019, 10:26

Garlasco, lodevole l’impegno del "Gruppo vincenziano" che promuove raccolta di beni di prima necessità per i poveri

L’attività del sodalizio che ha sede in piazza San Rocco è supportata da altre associazioni cittadine tra cui la Pro Loco

Garlasco, lodevole l’impegno del "Gruppo vincenziano" che promuove raccolta di beni di prima necessità per i poveri

Il “Gruppo vincenziano”, associazione che ha sede a Garlasco in piazza San Rocco, con l’aiuto di volontari anche di altre sodalizi cittadini ha dato vita domenica scorsa ad una riuscita raccolta di generi alimentari.  L’impegno per la raccolta di beni alimentari di prima necessità è stata coordinata dal Gruppo vincenziano in collaborazione con persone di buona volontà che occupano di assistenza e aiuto ai poveri, agli emarginati e, in generale, a tutte le persone in stato di bisogno. Anche la Pro loco presieduta da Nicoletta Rognoni ha risposto presente rispetto alla lodevole iniziativa.

C'è da dare una mano? Proloco c'è – ha evidenziato l’attivissima presidente a nome di tutto il gruppo – E’ importante partecipare ad iniziative come quella della raccolta alimentare del Gruppo Volontariato Vincenziano.  Ed è giusto dare una mano alle famiglie garlaschesi in difficoltà”. Nel 2018 grazie all’introduzione del Rei (Reddito di inclusione) ammortizzatore sociale nazionale utilizzato per contrastare la povertà attraverso un assegno mensile che viene destinato dall’Inps a chi è in possesso di determinati requisiti che vengono vagliati dal comune di residenza, in città è stato possibile fornire un sollievo importante ad un notevole numero di famiglie. Idati forniti dai Servizi sociali sono significativi. Nel corso del 2018 sono state presentate 72 domande presso gli uffici municipali di piazza della Repubblica. Di queste ne sono state accettate 40, respinte 25 ed alcune sono ancora al vaglio dell’apposita commissione.

Insieme al grande lavoro che stanno da sempre compiendo parecchie associazioni di volontariato – spiega il vicesindaco Giuliana Braseschi – si tratta di un ottimo segnale di contrasto alla povertà ed al disagio familiare”.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore