/ Cronaca

Cronaca | 17 aprile 2019, 10:58

La polizia arresta un 18enne marocchino di Cerano: è accusato di terrorismo

La polizia arresta un 18enne marocchino di Cerano: è accusato di terrorismo

La polizia di Palermo ha fermato un  palermitano di 24 anni attualmente domiciliato nel Comune di Bernareggio (Monza) e un marocchino di 18 anni, residente a Cerano, piccolo centro piemontese vicino a Magenta, responsabili a vario titolo di reati in materia di terrorismo.

L’italiano, convertito all’Islam, è sospettato di avere avuto contatti co soggetti legati all’Isis e avere custodito nei suoi computer materiale di propaganda jiadista condiviso attraverso i canali social.

L’indagato ha avviato il proprio processo di radicalizzazione, già nel 2017, iniziando a frequentare un luogo di culto islamico della provincia di Palermo. Successivamente, dopo aver conseguito l’abilitazione alla conduzione di mezzi pesanti, si è trasferito per motivi di lavoro, nel Nord Italia, dove ha accresciuto il suo livello di radicalizzazione, frequentando assiduamente luoghi di culto della provincia di Monza-Brianza ed intensificando le relazioni di amicizia con il marocchino ed altri soggetti italiani convertiti alla fede islamica, nonché con cittadini stranieri simpatizzati di estremismo.

Articolo tratto da www.ticinonotizie.it

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore