/ Sport

Sport | 02 maggio 2019, 15:23

Tennis, Atp 250 Estoril: Baldi sconfitto in due set da Cuevas

Niente da fare per il 23enne vigevanese, che è stato superato per 6-2 7-5, dal tennista uruguaiano n.67 della classifica mondiale in 1 ora e 30 minuti di gioco

foto tratte da Supertennis TV

foto tratte da Supertennis TV

Filippo Baldi è stato eliminato al secondo turno (per lui l’esordio) nel tabellone principale del "Millennium Estoril Open", torneo Atp 250 dotato di un montepremi di 586.140 euro in corso sulla terra rossa dell'Estoril, in Portogallo.

Il 23enne portacolori del Selva Alta Vigevano, attualmente n.155 della classifica mondiale, è uscito sconfitto per 6-2 7-5 in circa 1 ora e 30 minuti di gioco per mano di Pablo Cuevas, tennista uruguaiano n.67 del ranking Atp. Per Filo si trattava del match d'esordio in un Atp 250, dopo essere stato ripescato come "lucky loser" nel tabellone principale, a causa del forfait di Fabio Fognini, convalescente dopo l'infortunio ala coscia patito nella finale del Masters 1000 di Montecarlo.

Nel primo set Baldi ha faticato ad entrare in partita cedendo per due volte il servizio nel terzo e nel quinto gioco, complice anche una certa pressione di giocare sul centrale dell'Estoril e la buona vena di Cuevas nei turni in battuta, dov'è stato praticamente ingiocabile per tutto l'incontro. Incassato il 6-2 del primo set, l'allievo di Aldi ha decisamente alzato l'asticella del proprio gioco ed ha messo in mostra alcune giocate strappa applausi. Filo ha salvato una palla break nel settimo gioco e altre due nel nono, con due volée di pregevole fattura stilistica.

Purtroppo però è stato costretto ad alzare bandiera bianca nell'undicesimo gioco, quando sotto per 6-5, Cuevas ha chiuso l'incontro al terzo matchpoint. Rimane comunque un'esperienza tutto sommato positiva per Baldi che per la prima volta in carriera ha affrontato un secondo turno di un Atp 250 contro un veterano del circuito come il 32enne Cuevas, in attesa di tornare a Roma dove superò brillantemente le qualificazioni nella scorsa edizione degli Internazionali d'Italia.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore