/ Cronaca

Cronaca | 17 giugno 2019, 14:33

Blocca in strada una ballerina, la picchia e tenta la violenza

In manette un operaio 40enne: da poco aveva scontato i domiciliari per un'analoga aggressione avvenuta l'anno scorso

Blocca in strada una ballerina, la picchia e tenta la violenza

Brutale aggressione a sfondo sessuale ai danni di una giovane, impiegata in un locale notturno come ballerina. 
La ragazza, finita nel mirino di uno sconosciuto che era stato cliente del locale, è stata seguita in piena notte e l'uomo, dopo averla pedinata in auto per circa 20 chilometri, è riuscito a farla accostare, tagliandole la strada e fermandola in una via centrale di Vercelli. Poi, subito dopo, ha aperto lo sportello, aggredendo la giovane a pugni e schiaffi e cercando di trascinarla fuori dall'auto per caricarla sulla sua vettura. Un'aggressione brutale, ripresa dalle videocamere e interrotta solo dall'arrivo di un passante, che, colpito dalle urla della donna, ha deciso di intervenire mettendo in fuga l'aggressore.

La ragazza, finita in ospedale, sotto shock, ha rimediato 12 giorni di prognosi e un forte trauma emotivo.

Dal suo racconto effettuato agli uomini della Squadra Mobile, è emerso un quadro assolutamente inquietante dell'evento: l'aggressore era stato un cliente del locale che, dopo aver speso molti soldi nel corso della serata, aveva chiesto alla ragazza uno spettacolo privato, tentando anche un approccio sessuale rifiutato.

L'uomo l'aveva perciò attesa all'esterno dando seguito alla brutale aggressione. Dagli accertamenti, però è emerso che l'uomo aveva già un precedente specifico: da poco, infatti, aveva finito di scontare un periodo di detenzione domicialiare per un fatto analogo avvenuto un anno fa. Per lui sono nuovamente scattate le manette: questa volta è finito in carcere. Le accuse sono violenza sessuale, violenza privata e lesioni.

redazione online Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore