/ Cronaca

Cronaca | 18 giugno 2019, 13:01

Scaldasole: maltrattamenti e soprusi alla compagna, in manette un 43enne

La donna è stata soccorsa dai carabinieri e trasportata all'ospedale di Voghera a causa delle botte ricevute dall'uomo

Scaldasole: maltrattamenti e soprusi alla compagna, in manette un 43enne

I militari della Stazione Carabinieri di Mede Lomellina, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio, coordinati dalla Compagnia Carabinieri di Voghera, nella zona cosiddetta “Lomellina”, la scorsa notte sono intervenuti su richiesta pervenuta al “112” presso un’abitazione di via Piave in Scaldasole. I militari giunti sul posto hanno trovato una situazione raccapricciante.

Quella che sembrava a prima vista una lite furibonda, in realtà si è palesata quale l’ennesimo sopruso da parte di un uomo nei confronti della sua compagna. Le condizioni della donna sono apparse fin da subito serie a causa dei colpi ricevuti e pertanto è stata soccorsa dal personale del “118” e trasportata presso l’ospedale di Voghera per le cure del caso, ove è tuttora ricoverata.

I Carabinieri, così attivando immediate indagini per ricostruire i fatti, hanno ricondotto l’evento non a uno sporadico episodio bensì a continui soprusi e maltrattamenti che la donna ha subito dall’uomo. A questo punto, i militari hanno proceduto all’arresto di un 43enne, di Dorno, pluripregiudicato per reati contro la persona e il patrimonio (lesioni, percosse, stalking, minaccia, evasione, truffa, ricettazione, furto, danneggiamento e rissa), che dovrà rispondere dei reati di “maltrattamenti e lesioni gravi”.

Espletate le formalità di rito, l'uomo è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Voghera, in attesa di essere processato con rito per “Direttissima”, che si celebrerà nella giornata di oggi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore