/ Sport

Sport | 25 giugno 2019, 19:29

Calcio, Mondiali Femminili: è ancora una Galli da favola!!!, l'Italia vola ai quarti di finale

"Iaia" entra sul finire del primo tempo e realizza la splendida rete del 2-0, in avvio di ripresa, che consegna le azzurre alla storia. Nei quarti le azzurre affronteranno l'Olanda

Foto tratte da Sky Sport Mondiali

Foto tratte da Sky Sport Mondiali

E' ancora nel segno di Aurora "Iaia" Galli che l'Italia del calcio femminile, vola nei Campionati del Mondo di Francia 2019. Le azzurre hanno sconfitto 2-0 la Cina, conquistando per la seconda volta nella loro storia i quarti di finale, dopo il 1991. Grande protagonista della vittoria è stata la 22enne di Tromello, sempre più determinante nell'economia del gioco delle azzurre.

Italia in vantaggio al 15' con Giacinti, che dopo una percussione sulla destra è la più lesta di tutte a ribadire in rete la respinta corta del portiere cinese sul tiro di Bartoli.

"Iaia", entrata al 38' del primo tempo al posto di una spenta Girelli, ha realizzato la rete del 2-0, al quarto minuto del secondo tempo, grazie a una splendida rasoiata di destro da fuori area su assist di Guagni, che non ha lasciato scampo al portiere cinese Shimeng, infilandosi nell'angolino basso.

Per la centrocampista in forza alla Juventus, è la terza rete realizzata in questa edizione dei Mondiali, dopo le doppietta con la Giamaica. Il gol messo a segno oggi nel torrido stadio di Montpellier però ha ben altro peso specifico, dal momento che ha certificato di fatto il passaggio ai quarti di finale dell'Italia di Milena Bertolini. Un vero e proprio regalo di compleanno in ritardo per il commissario tecnico delle azzurre, che ha compiuto gli anni ieri, propiziato dall'ennesima magia della tromellese.

Ora per l'Italia si prospetta un quarto di finale con l'Olanda che a fatica ha piegato su rigore in extremis il Giappone per 2-1. La sfida alle "Oranje" è in programma sabato 29 giugno alle 15 a Valenciennes. Con una Galli così sognare ora è lecito.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore