/ Sport

Sport | 25 giugno 2019, 21:01

Pallanuoto serie B, Vigevano cade in gara3 dei playout e torna in Serie C

Ora per la dirigenza ducale dopo qualche giorno di meritato e dovuto riposo sarà tempo di pianificare il futuro

Pallanuoto serie B, Vigevano cade in gara3 dei playout e torna in Serie C

Vigevano paga il troppo nervosismo ed esce sconfitto dalla Piscina Ferrari-Ferretti di Reggio Emilia. Gara 3 dei playout finisce infatti 10-6 (3-1,3-2,2-1,2-2) per Reggiana e condanna Vigevano alla retrocessione in Serie C dopo appena una stagione.

I ducali pagano l'eccessivo nervosismo che ne influenza la prestazione e il gioco fin dal secondo parziale. Un arbitraggio oggettivamente a senso unico costringe i ducali a chiudere la sfida in 8, con appena un cambio a disposizione in panchina. Ricevono il rosso diretto oltre a Siri, Trebeschi Corrado, Nobili e Merano, anche coach De Crescenzo, allontanato dalla vasca già prima di metà gara e il dirigente accompagnatore Cannonero. Finisce anzi tempo anche la gara di Davide Oddone per somma di falli gravi. Un Vigevano così ridotto all'osso si trova ad inseguire nel punteggio fin dal primo quarto chiuso 3-1 per gli emiliani dopo l'iniziale illusorio vantaggio firmato da Siri.

La reazione ducale arriva subito ma non è precisa ed organizzata. Gli uomini di De Crescenzo vanno avanti a fiammate, ancora con Siri, prima di essere espulso, e Clemente a segno nella seconda frazione, lasciando troppo spazio alle ripartenze dei padroni di casa. Nel terzo e quarto tempo Vigevano prova una disperata e confusionaria rimonta. I due gemelli Oddone e Valtorta provano a dare speranza ai bianco-azzurri. Reggiana però sfrutta la poca lucidità degli avversari e si limita a gestire con ordine le ultime due riprese, trascinata dal mattatore del match Collarini (a segno 4 volte) e dal suo caldissimo e coinvolto pubblico.

Vigevano: Zanoni, Pugno, Valtorta 1, Trebeschi C., Blandina, Nobili, Brustia, Caspani, Merano, Clemente 1, Siri 2, Oddone M. 1, Oddone D. 1; All. De Crescenzo

Per Vigevano si chiude un'annata sfortunata ma anche ricca di belle soddisfazioni e ottime prestazioni. Al di là delle 3 sfide di playout in cui ai punti ha senza alcun dubbio meritato la compagine emiliana, i maggiori rimpianti Vigevano li ha guardando alla regular season e a qualche punto di troppo buttato, che forse avrebbe potuto raccontare una storia diversa alla fine.   

Ora per la dirigenza ducale dopo qualche giorno di meritato e dovuto riposo sarà tempo di pianificare il futuro.

Andrea Pugno

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore