/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Attualità | 22 luglio 2019, 22:01

Gropello Cairoli, sull’amministrazione partecipata ed il confronto con la popolazione interviene la minoranza di “Futuro per Gropello”

Faustino Giani redige un comunicato stampa al vetriolo in cui non fa sconti all’amministrazione comunale

Gropello Cairoli, sull’amministrazione partecipata ed il confronto con la popolazione interviene la minoranza di “Futuro per Gropello”

Il consigliere comunale di opposizione di Futuro per Gropello, Faustino Giani, entra nel merito degli incontri organizzati dall’amministrazione comunale tra i quartieri cittadini. 

In consiglio – dice Giani - hanno presentato alcuni giorni fa il piano economico e il documento programmatico delle opere pubbliche 2019-20. Tutto è già deciso e finanziato, altro che incontrare la cittadinanza.  Questi incontri alla cittadinanza non servono ad altro che prendere atto di cosa succederà, se però gli viene spiegato bene. Per quanto riguarda l'ecomostro hanno deciso operare parzialmente e senza disturbare la parte privata, spenderanno più di 180mila euro quindi molto di più della fideiussione restituita al comune, per riqualificare solo la parte già di proprietà del comune lasciando indisturbato il degradato edificio, altro che riqualificazione, a mio avviso si buttano soldi freschi in fretta e furia senza un'idea definitiva”.

Giani in un comunicato stampo molto circostanziato entra nel merito anche di altre questioni.

L’aumento record dell’IRPEF e la parcella TARI aumentate e già riconfermate per il prossimo triennio, andranno a compensare stanziamenti di opere decise da questa giunta ancora prima di ascoltare la cittadinanza. 100mila euro del bilancio più altri 100mila dalla Regione serviranno a completare il centro sportivo, dove noi abbiamo espresso il desiderio di vedere opere che possano soddisfare esigenze anche diverse dal calcio, ad esempio basket o tennis per un usufrutto di un bacino della cittadinanza più ampio. Soldi del bilancio altri 100mila euro saranno impegnati per via Libertà, un contesto difficile nelle premesse che ha già scatenato molte preoccupazioni tra residenti e commercianti, nonostante tutto sembra già tutto deciso e per nulla condiviso dalla popolazione. Altre decine di migliaia di euro, sempre prelevati dalle casse comunali "leggi contributo del cittadino" sono messi nelle spese per realizzare parchi giochi in nuove aree verdi. Nulla di tutto ciò è il frutto di confronti con la cittadinanza”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore