/ Attualità

Attualità | 03 settembre 2019, 19:43

Garlasco: orari dei pullman non chiariti. Il gruppo dei pendolari della lomellina invia una missiva al responsabile del trasporto pubblico locale, all’amministrazione provinciale e ad Autoguidovie

Garlasco: orari dei pullman non chiariti. Il gruppo dei pendolari della lomellina invia una missiva al responsabile del trasporto pubblico locale, all’amministrazione provinciale e ad Autoguidovie

A gennaio 2019 sono state comunicate le nuove tabelle orarie del trasporto su gomma per la Provincia di Pavia contestualmente alla riorganizzazione del servizio curato dall’azienda Autoguidovie. Il Gruppo Pendolari, ritenendo alcune scelte assolutamente negative, si è attivato tramite volantini, incontri sul territorio con i pendolari e con le Amministrazioni Comunali.

Questa attività – dice la referente Maria Cristina Ornigotti - ha permesso di elaborare diversi documenti con osservazioni ed indicazioni affinché il servizio di trasporto fosse il più funzionale ed adeguato possibile alle esigenze delle varie tipologie di utenza; osservazioni che, insieme a quelle di molti altri, hanno portato alla sospensione dell’applicazione del piano ed ad una revisione della proposta”.

Nell'incontro tenutosi lo scorso mese di maggio nella sede dell’amministrazione provinciale – prosegue Ornigotti - abbiamo avuto modo di ribadire le nostre obiezioni e le nostre richieste e ci è stato confermato che sarebbero state prese in considerazione e che avremmo potuto visionare il nuovo piano orario prima della sua applicazione. In realtà i nuovi orari ci sono pervenuti in pieno agosto solo grazie alla sensibilità dell'amministrazione di Mezzana Bigli che, avendoli ricevuti, ce li ha cortesemente inoltrati, permettendone la visione. Le tabelle fornite sono prive di legenda e di spiegazioni aggiuntive. In particolare non permettono di capire chiaramente se e dove sono previsti trasbordi di pullman, così come non sono chiaramente esposte coincidenze, cambi di numerazione di corse e altri dati che al viaggiatore sono utili per organizzare i propri spostamenti”.

Il gruppo ha condiviso le scelte fatte dal Comune di Mezzana Bigli e recepite anche dal Comune di Pieve del Cairo. Ve le riportiamo aggiungendo ulteriori analisi su altre linee ed orari evidenziate da altri pendolari. “Anteponiamo un’analisi di natura generale – dice la referente del Gruppo Pendolari della Lomellina -  non è chiarito se la scelta degli hub, in particolare quello ipotizzato a Garlasco, è ancora valida o è stata superata da altre opzioni. Essendo comunque Garlasco uno snodo importante per le linee della Lomellina si ritiene indispensabile venga chiarito se e quali corse prevedono il trasbordo degli utenti a Garlasco e quali corse, invece, prevedono il solo cambio di numero e destinazione della linea senza dover scendere dal mezzo. Soprattutto vanno studiate ed evidenziate le coincidenza che permettono, ad esempio, ad un viaggiatore che arriva da Milano su una corsa che prosegue per Sale di scendere e poter avere certezza di accedere ad altro mezzo per continuare il proprio tragitto per altre destinazioni (Tromello, Gambolò, Pieve del Cairo, Vigevano, ecc.).

In altre parole, le partenze dall’hub devono essere vincolate all’effettivo arrivo delle corse collegate, così da permettere un agevole trasbordo e tenere conto di eventuali ritardi negli arrivi”.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore