/ Attualità

Attualità | 08 novembre 2019, 21:43

Gambolò, tensioni rientrate in maggioranza. Il sindaco Costantino: “Una tempesta in un bicchier d’acqua”

Votato il pieno appoggio al sindaco e alla giunta. La situazione è così tornata alla normalità e, dopo le dimissioni presentate lunedì dal capogruppo di maggioranza Andrea Franchini, è stato nominato il suo sostituto. La scelta è ricaduta sul consigliere Natalino Gagliazzi

Gambolò, tensioni rientrate in maggioranza. Il sindaco Costantino: “Una tempesta in un bicchier d’acqua”

La settimana che pareva di fuoco in quel di Gambolò si è chiusa con un lieto fine. Si può quindi dire che sia tornato il sereno, anche se il sindaco Antonio Costantino non ha mai avuto dubbi che il tutto si potesse risolvere nel migliore dei modi.

“Dai titoli di giornale sembrava chissà cosa stesse succedendo - dichiara il primo cittadino - ma personalmente non mi sono mai scomposto perché sapevo benissimo che non c’erano problematiche gravi. Se così fosse stato ce ne saremmo accorti. Abbiamo avuto un confronto, dove ognuno di noi ha esternato i propri punti di vista e messo in evidenza alcune criticità. Abbiamo poi subito trovato una linea comune che si è manifestata con il pieno appoggio a sindaco, giunta e maggioranza”.

Il lavoro intrapreso dalla giunta due anni e mezzo fa potrà quindi proseguire con tranquillità. “Questa maggioranza andrà avanti con o senza Franchini - riprende il sindaco - ovvio che è meglio essere tutti uniti. Proseguiremo così per raggiungere gli obiettivi inseriti all’interno del nostro programma elettorale”.

Il diretto interessato Andrea Franchini aveva già fatto sapere nei giorni scorsi che sarebbe rimasto in maggioranza. “Non rinnego il programma politico-amministrativo che ho contribuito in prima persona a stilare - aveva dichiarato -. Continuerò a battermi affinchè i punti inseriti nel nostro programma vengano realizzati. Ho sempre votato secondo coscienza, quindi tutti i provvedimenti in linea con il programma redatto avranno il mio voto favorevole”.

Fabrizio Negri

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore