/ Attualità

Attualità | 16 novembre 2019, 12:54

Mortara, nuova caserma dei vigili del fuoco: ci siamo. Inaugurazione a Santa Barbara

I pompieri volontari saluteranno tra poche settimane la loro vecchia “casa” situata in via Roma per trasferirsi nella nuova struttura, appena sistemata, al Polo logistico

Mortara, nuova caserma dei vigili del fuoco: ci siamo. Inaugurazione a Santa Barbara

Il countdown è ufficialmente partito. Si erano ipotizzate tante date, ma alla fine è stata fatta chiarezza. In un primo momento si pensava infatti di effettuare una consegna simbolica delle chiavi in occasione della festa dell’oca, il tutto è stato poi rimandato: l’inaugurazione ufficiale sarà in occasione di Santa Barbara, protettrice dei pompieri.

“Dal 7 dicembre - dichiara il sindaco Marco Facchinotti - la caserma diventerà a tutti gli effetti operativa. Nelle prossime settimane prepareremo gli inviti, ma intanto sono a conoscenza che la Onlus dei Vigili del Fuoco ha inoltrato le lettere di invito ai sindaci della zona serviti dalla caserma di Mortara”.

In questi giorni la giunta guidata dal sindaco Marco Facchinotti approverà la cifra pari a 12 mila euro a favore della Onlus. Un contributo relativo alle utenze ed a tutte le altre piccole esigenze di una caserma. “Tra l’altro - riprende il primo cittadino - la Onlus riceverà nel 2020 anche un contributo da 11 mila euro da parte della Regione. La somma è già stata erogata, ma sarà disponibile dal prossimo anno”.

Il primo step sarà però quello dell’inaugurazione del 7 dicembre ed un programma di massima è già stato stabilito. Nella mattinata verrà effettuato il classico taglio del nastro con ovviamente presenti le autorità, mentre a seguire verrà celebrata la Santa Messa. Verrà anche visitata la caserma ed in conclusione rinfresco per tutti. La luce in fondo al tunnel sembra quindi finalmente vedersi.

“E’ da anni che mi batto per la nuova caserma dei vigili del fuoco - conclude Facchinotti - ma purtroppo ci furono una serie di ostacoli che rallentarono il tutto. La storia partì da molto lontano con tante ipotesi sul luogo in cui costruirla. Il polo logistico ci ha dato però una grandissima mano grazie anche all’ottimo rapporto che abbiamo con Aldo Poli, Andrea Astolfi ed Antonio Colnaghi”.

Fabrizio Negri

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore