/ Economia

Economia | 19 novembre 2019, 11:43

Abbiategrasso: i Besuschio si confermano ai vertici della pasticcera italiana, ancora Tre Torte dal Gambero Rosso

Il riconoscimento assegnato ieri a Roma

Abbiategrasso: i Besuschio si confermano ai vertici della pasticcera italiana, ancora Tre Torte dal Gambero Rosso

C’era fermento ed attesa, ieri sotto i portici di piazza Marconi, in attesa del responso atteso da Roma, dove il Gambero Rosso ha assegnato i premi della guida Pasticceri e Pasticcerie 2020, che ricalcando con sagacia la guida Michelin assegna ai migliori artigiani italiani del dolce le Tre Torte.

Premio ambito, ambitissimo, che la Pasticceria Besuschio ha nuovamente ricevuto e col quale è stata insignita.

A Roma, ieri, c’era il maestro Andrea Besuschio col talentuoso figlio Giacomo, che assicura la continuità di questa cattedrale golosa la cui storia prosegue ininterrottamente dal 1845.

La classifica delle Tre Torte riflette sostanzialmente la situazione del gotha italiano della pasticceria. Grandi conferme per l’Olimpo delle eccellenze, che non subisce scossoni e si mantiene fortemente stabile. L’alta pasticceria “è in forma”, consolida il suo successo con investimenti mirati sui propri locali e nuove aperture sul territorio nazionale ed estero (tra gli esempi l’apertura torinese di Iginio Massari e il totale restyling della pasticceria Cortinovis di Ranica).

Sono 23 le migliori insegne d’Italia, ben distribuite lungo lo Stivale. A guidare il treno è la regione Lombardia con 6, seguono la Campania con 5, poi Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna, Lazio e Sicilia con 2, e infine Toscana e Trentino Alto Adige con 1.

Sesta migliora pasticceria italiana, seconda di Lombardia (davanti a tutte le grandi insegne di Milano: una bella soddisfazione): Abbiategrasso può legittimamente coccolarsi un pezzo importante della sua storia, ormai noto in tutta Italia. In alto i calici, Maestri Besuschio. Anzi, la fetta di torta o il cioccolatino fatto nel paradisiaco laboratorio nel cuore di Bià..

Tre Torte

95
Pasticceria Veneto – Brescia (Iginio Massari)

94
Dalmasso – Avigliana (TO)

93
Biasetto – Padova
Maison Manilia – Montesano sulla Marcellana (SA)
Pasticceria Agricola Cilentana Pietro Macellaro – Piaggine [SA]

92
Besuschio – Abbiategrasso [MI]

Gino Fabbri Pasticcere – Bologna
Pasquale Marigliano – Nola [NA] Sal De Riso Costa d’Amalfi – Minori (SA)

91
Acherer – Brunico/Bruneck (BZ)
Bompiani – Roma
Ernst K Knam – Milano
Nuovo Mondo – Prato

90
Cortinovis – Ranica (BG)
Dolce Reale – Montichiari (BS)
Fabrizio Galla – San Sebastiano Da Po (TO)
Belle Hélène – Tarquinia [VT] Pasticceria Marisa – San Giorgio delle Pertiche (PD)
Pepe Mastro Dolciere – Sant’Egidio del Monte Albino (SA)
Rinaldini – Rimini
Pasticceria Roberto – Erbusco (BS)
Sciampagna – Marineo [PA] Caffè Sicilia – Noto [SR]

Articolo tratto da www.ticinonotizie.it

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore