/ Attualità

Attualità | 04 dicembre 2019, 21:09

Gropello Cairoli: anche il Gruppo ICSS si ferma contro la Plastic Tax

La fermata, in programma domani (giovedì) durerà un’ora e coinvolgerà circa 130 persone

Gropello Cairoli: anche il Gruppo ICSS si ferma contro la Plastic Tax

Domani, 5 dicembre, il Gruppo Icss, attivo da 50 anni nella produzione di imballaggi in polistirolo espanso, aderisce con le proprie unità produttive di Gropello Cairoli (PV) e Sermide (MN), al Flash Mob, indetto da Unionplast  (Federazione Gomma Plastica). 

La fermata durerà un’ora e coinvolgerà circa 130 persone. Questa protesta si unisce a quella di moltissime aziende che vivono di imballaggi in plastica o di macchinari per la produzione di plastica ed è finalizzata a dare un “supporto mediatico” a chi in Parlamento ha deciso di sostenere la battaglia contro la Plastic Tax, una tassa ingiusta, punitiva verso l’economia circolare e capace di distruggere posti di lavoro e know-how in tempi rapidissimi. 

Le aziende fermeranno la produzione in contemporanea a livello Nazionale per un'ora dalle 11 alle 12 e cercheranno di veicolare  il messaggio di cui sopra, con preminente focus al problema occupazionale. L’iniziativa è volta a illustrare le criticità della suddetta Plastic Tax e le sue possibili conseguenze sull’andamento economico e occupazionale del territorio. 

La direzione generale di ICSS Group e i suoi rappresentanti sono a disposizione per rilasciare dichiarazioni in merito e invitano la stampa e i media a dare risalto a questo aspetto di rilevanza nazionale.   

 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore