/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Attualità | 01 agosto 2020, 17:46

Resta il distanziamento sui treni, niente convogli pieni: lo ha deciso il ministro Speranza

Ordinanza del ministro della Salute: «In tutti i luoghi chiusi aperti al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, è e resta obbligatorio sia il distanziamento di almeno un metro che l’obbligo delle mascherine»

Resta il distanziamento sui treni, niente convogli pieni: lo ha deciso il ministro Speranza

No ai convogli pieni, resta il distanziamento sui treni: ad annunciarlo è il ministro della Salute, Roberto Speranza.
«È giusto che sui treni restino in vigore le regole di sicurezza applicate finora - dice Speranza - Non possiamo permetterci di abbassare il livello di attenzione e cautela. Per questo ho firmato una nuova ordinanza che ribadisce che in tutti i luoghi chiusi aperti al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, è e resta obbligatorio sia il distanziamento di almeno un metro che l’obbligo delle mascherine. Questi sono i due principi essenziali che, assieme al lavaggio frequente delle mani, dobbiamo conservare nella fase di convivenza con il virus».
L'annuncio del ministro della Salute è arrivato oggi, sabato 1 agosto, e quindi sia Italo che Trenitalia non potranno occupare tutte le poltrone e fare partire i treni ad alta velocità al massimo della capienza.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore