Eventi - 30 giugno 2020, 16:07

Premio Letterario La Provincia in Giallo 2020. Garlaschelli, Pulixi e Vanni i Finalisti Vincitori. A Franceschini il Premio Giuseppe Lippi

Premio Letterario La Provincia in Giallo 2020. Garlaschelli, Pulixi e Vanni i Finalisti Vincitori. A Franceschini il Premio Giuseppe Lippi

La Giuria del Premio "La Provincia in Giallo", presieduta da Mino Milani e formata da Bianca Garavelli, Andrea Maggi, Giuliano Pasini, e Flavio Santi ha selezionato i tre Finalisti Vincitori che incontreranno il pubblico nella serata finale il 19 settembre al Teatro Martinetti di Garlasco.

Sono Barbara Garlaschelli, Il cielo non è per tutti, Frassinelli Piergiorgio Pulixi, L’isola delle anime, RizzoliFranco Vanni, La regola del lupo, Baldini + CastoldiIl Premio speciale "Giuseppe Lippi", in ricordo dello studioso e giornalista già membro della Giuria del Premio, va a Enrico Franceschini per il romanzo Bassa marea (Rizzoli). La Giuria così si è espressa: «Questo romanzo racconta il lato festoso e al tempo stesso tragico della Romagna, definita la “California italiana”, mettendone in luce aspetti ancora legati a un tempo felice della nostra storia recente, ma anche le connessioni con la nuova realtà globalizzata del nostro pianeta.

Una fusione fra tradizione e attualità che sarebbe stata profondamente apprezzata da uno specialista della narrativa e dell’arte come Giuseppe Lippi». Il Premio letterario “La Provincia in Giallo”, organizzato dal Rotary Club Cairoli - Club del Distretto 2050 -, è riservato a romanzi che appartengono al genere “giallo noir”, ambientati in provincia.

Attraverso questa narrativa che dà risalto alla provincia italiana, ai suoi aspetti peculiari e divertenti, alle sue tradizioni arcaiche e ai suoi riti attuali, i lettori possono avere la percezione di alcuni fenomeni sociali in atto.«Anche quest’anno» ha dichiarato Bianca Garavelli, vice presidente della Giuria e socia del Rotary Club Cairoli, «è stato difficile scegliere tra diverse opere dai contenuti interessanti, originali e magistralmente scritte, anche nel caso di esordienti che hanno già dimostrato il loro valore in altri campi della scrittura creativa (come Linda Tugnoli) o che hanno usato per la prima volta il loro nome invece di un già noto pseudonimo (come Anna Pavani).

Il prolungarsi della manifestazione, a causa dell’emergenza sanitaria, ci ha paradossalmente dato la possibilità di valorizzare più da vicino gli autori, con una prima rosa di ventuno e poi una seconda selezione di nove finalisti, tutti intervistati in diretta su Facebook e Youtube da me e Laura Fedigatti della libreria Le Mille e una pagina di Mortara, sostenitrice del Premio, in eventi seguitissimi. I tre prescelti e già vincitori, Garlaschelli, Pulixi e Vanni, sono eccellenze fra le eccellenze: per la capacità di coniugare il genere giallo con il romanzo di formazione, o di riportare in superficie antichi culti, o di indagare i risvolti nascosti dell’amicizia, sempre sullo sfondo della realtà sociale e culturale delle Italie di oggi.»

A ciascun finalista verrà attribuito un premio di € 500, e al vincitore un ulteriore premio di € 500. Anche il premio “Giuseppe Lippi” consiste in un riconoscimento di € 500.Il premio letterario La Provincia in Giallo è sostenuto da ILPRA Packaging Solutions e dal Comune di Garlasco.Ufficio stampa: Anna Maria Riva - 3290974433 riva@annamariariva.euwww.laprovinciaingiallo.it

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

SU