Sport - 11 gennaio 2020, 20:10

Pugilato, il 2020 inizia con il botto per il cutman Veronese. Sarà al seguito di Scardina

L’incontro si terrà all’Allianz Cloud di Milano il prossimo 28 febbraio. In serata sul ring anche il pugile milanese Merafina

Pugilato, il 2020 inizia con il botto per il cutman Veronese. Sarà al seguito di Scardina

La carriera nelle vesti di cutman di Claudio Veronese, tecnico responsabile della pugilistica “Primo Carnera” di Dorno, ha preso lo scorso anno una direzione ben precisa ed il giovane ha iniziato il 2020 subito con il botto. Le voci circolavano già da tempo, ma sulla notizia mancava l’ufficialità: ora è arrivata. Il prossimo 28 febbraio sarà all’Allianz Cloud di Milano (ex Palalido) per un’autentica doppietta.

Sarà all’angolo di Daniele Scardina, attuale detentore del titolo internazionale dei supermedi IBF. Il pugile di Rozzano non ha di certo bisogno di presentazioni. Ha dimostrato in diverse circostanze tutto il suo valore ed il 28 febbraio sarà chiamato a difendere per la terza volta (in precedenza vittorie su Goddi e Achegui) la cintura contro il francese Andrew Francillette in una sfida che promette scintille, anche grazie al record dei due pugili: 18-0 con 14 ko per l’italiano, 21-2-1 per il transalpino.

Veronese garantirà assistenza a Scardina ed il suo compito nella serata non si concluderà qui. Nei tanti match di contorno al main event, salirà sul ring pure Riccardo Merafina. Il pugile milanese nella sua carriera da pro è imbattuto ed incrocerà i guantoni con Vadim Garau. Il bendaggio e l’assistenza saranno effettuati dal cutman di Dorno.

Un’altra serata non adatta ai deboli di cuore si prospetta per Veronese, intenzionato in questo 2020 a proseguire il percorso intrapreso negli anni scorsi. Un percorso che nel 2019 ha portato il cutman a volare ad Edmonton, in Canada, al seguito di Vissia Trovato per la disputa di un incontro valido per il titolo mondiale Silver WBC dei pesi piuma.

Fabrizio Negri

Ti potrebbero interessare anche:

SU