Cronaca - 23 marzo 2023, 15:06

Pavia: 49 truffe a banche e poste, scattano le manette per una donna 42enne

La donna è originaria di Casorate Primo

Pavia: 49 truffe a banche e poste, scattano le manette per una donna 42enne

Nella mattinata di ieri mercoledì 22 marzo, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Pavia hanno richiesto ai Colleghi della Stazione di Agrigento di dare seguito all'esecuzione dell'ordinanza applicativa di misura cautelare personale detentiva emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Pavia nei confronti di una 42enne nata a Casorate Primo. 

Accogliendo le richieste e le prospettazioni dei fatti formulate da questo Ufficio, il Giudice ha ritenuto sussistenti a carico dell'indagata gravi indizi di commissione del reato di possesso di documenti di identificazione falsi. 

Le attività di indagine sinora compiute dai Carabinieri di Pavia nell'arco di vari mesi conducono a ritenere che attraverso tale tecnica operativa — unita ad una straordinaria capacità di persuasione e dissimulazione, la donna abbia compiuto una innumerevole serie di episodi di truffa ai danni di istituti bancari e sportelli postali. 

In particolare, le risultanze probatorie sinora raccolte attestano come l'indagata sia ripetutamente riuscita —presso varie province della Lombardia — a presentarsi appunto presso filiali di banche o uffici postali, a qualificarsi quale titolare di conti correnti o rapporti di credito, a carpire la fiducia del suo interlocutore porgendo domande personali e precise ed altresì simulando pregressa conoscenza e ad effettuare in tal modo cospicui prelievi di denaro contante. 

Per rendere l'idea di quale sia stata, nel tempo, l'assiduità tramite cui la persona sottoposta alle indagini ha replicato la condotta sopra descritta, basti considerare che — soltanto presso la Procura di Pavia — pendono, o sono stato trattati nei confronti della donna 49 procedimenti penali. 

Anche per tale ragione, le attività di indagine proseguiranno nel tentativo di censire e riunire tutti gli episodi aventi natura analoga a quella appena descritta e risultanti ascrivibili all'arrestata, collocata agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

SU