/ Sport

Sport | 12 luglio 2019, 10:51

Tutto pronto per la “Freccia dei vini”, classica del ciclismo lomellino, pavese ed oltrepadano giunta alla 48esima edizione

Partenza domenica alle 12 da Vigevano. La Viris Vigevano alla ricerca di un successo che manca da 20 anni

Tutto pronto per la “Freccia dei vini”, classica del ciclismo lomellino, pavese ed oltrepadano giunta alla 48esima edizione

Conto alla rovescia per l’edizione 2019 della Freccia dei Vini, “Memorial Dott. Luigi Raffele”.

La kermesse è organizzata dall’A.S.D. Orga Sport – Amici della Freccia, sovrintesa sempre dallo storico presidente Giacomo Chiesa. La manifestazione sportiva che unisce Lomellina ed Oltrepò è arrivata alla 48esima edizione; gara per le categoria Elite e Under 23.

La carovana di ciclisti partirà domenica prossima, 14 luglio da Vigevano, piazza Ducale a mezzogiorno, mentre l’arrivo nel tardo pomeriggio è previsto a Corvino San Quirico. Oltre 20 le società che parteciperanno per tentare di entrare nell’albo d’oro e trovare l’erede di Alberto Amici, portacolori della Biesse Group Carrera Gavardo, vincitore della passata edizione Molto motivata la Viris Vigevano di Leonardo Pirro che non alza al cielo la Freccia da quasi vent’anni. La corsa attraverserà tutta la provincia di Pavia partendo da Vigevano, passando per il pavese e si concluderà in Oltrepò.

A farla da padrone le caratteristiche salite con i Gran premi della montagna come il Muro di Donelasco. Oltre alla maglia granata in palio la maglia biancazzurra Il Ducale per il Gran Premio delle Calzature, la maglia azzurra del Gran Premio della Montagna e la maglia Bianca, Sala Carlo Impianti, per il miglior Under 23.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore