/ Cronaca

Cronaca | 10 febbraio 2020, 17:07

Cozzo, figlia avvisa il padre: "vogliono spararti", ma fortunatamente è un bluff

La presunta spedizione dell'ex moglie e del nuovo convivente in realtà ha portato alla luce altri aspetti della vicenda

Cozzo, figlia avvisa il padre: "vogliono spararti", ma fortunatamente è un bluff

Nella tarda serata di ieri (domenica) i militari delle Stazioni Carabinieri di Candia e di Sartirana sono intervenuti prontamente a Cozzo, a seguito della richiesta di aiuto, giunta da un cittadino egiziano residente in paese.

La vittima ha riferito che sua figlia lo aveva avvisato telefonicamente che l’attuale convivente della sua ex moglie e quest’ultima (entrambi italiani) si stavano recando presso di lui con “l’intenzione di sparargli”.

I militari hanno intercettato il nuovo convivente della donna, un 57enne originario di Legnano, che stava viaggiando su una autovettura Fiat Punto, rubata a Legnano nel mese di ottobre 2019, condotta da un uomo 59enne,, lungo al Sp 596dir, mentre cercava di recarsi presso l’abitazione dell’egiziano.

L’uomo non è stato trovato in possesso di armi, ma dagli accertamenti seguiti il veicolo, provento di furto, è risultato non assicurato e il conducente sprovvisto di patente di guida, poiché non rinnovata per motivi di idoneità tecnica. Inoltre, l’uomo, sottoposto ad esame alcolimetrico, è risultato anche in grave stato di ebbrezza alcolica (tasso alcolemico 1.4 g/l).

Sulla scorta degli elementi emersi il veicolo è stato sequestrato per essere restituito al legittimo proprietario e l’uomo deferito all’Autorità Giudiziaria pavese per i reati di ricettazione, guida in stato di ebbrezza e guida senza patente.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore