/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Sport | 18 luglio 2018, 10:29

Tennistavolo: la Cipolla Rossa di Breme riparte da Yefimov. Presentati anche i nuovi colpi: Negro e Shamruk

La società del presidente Paolo Clerici ha alzato il sipario sulla prossima stagione e ha presentato i colpi del mercato estivo. Tra questi spicca la conferma di Viktor Yefimov, vero trascinatore lo scorso anno, e al suo fianco completeranno la squadra Roberto Negro ed il bielorusso Gleb Shamruk

Tennistavolo: la Cipolla Rossa di Breme riparte da Yefimov. Presentati anche i nuovi colpi: Negro e Shamruk

Dopo le semifinali playoff centrate nelle ultime due stagioni, la Cipolla Rossa di Breme ha deciso di cambiare la composizione del terzetto che affronterà il prossimo anno il campionato di serie A1. Se il vero colpo è stato riuscire a trattenere a Vigevano l’ucraino Viktor Yefimov, anche gli altri due acquisti sono atleti di un certo spessore. Gleb Shamruk è infatti un giovane di belle speranze che nel campionato 2017-2018 ha militato nelle file del SVH 1945 Kassel, squadra che disputa il campionato tedesco.

Il suo ottimo ruolino di marcia con il club teutonico ha attirato l’attenzione dei dirigenti ducali che, dopo aver condotto una buona trattativa, sono riusciti a trovare un accordo con l’atleta. Le 24 vittorie conquistate in 31 partite hanno sicuramente spinto verso l’acquisto di questo giocatore, che si è dimostrato particolarmente affidabile anche nel doppio ottenendo ben 15 successi su 17 match disputati. «Nello scorso campionato - spiega Shamruk - ci siamo dovuti accontentare della seconda posizione, dal momento che la squadra prima classificata era davvero molto forte. E’ stata comunque una buona stagione e cercherò di ripetermi anche a Vigevano».

Le abilità di Shamruk non sono passate inosservate neppure ai tecnici della nazionale bielorussa. L’atleta ha infatti vestito in più circostanze la maglia della nazionale e attualmente occupa la posizione 295 nelle classifiche mondiali. Il giovane bielorusso rappresenta quindi un tassello importante per la società vigevanese e lo stesso vale per Roberto Negro. Quest’ultimo è un’atleta esperto all’interno del panorama pongistico italiano. Nato a Torino, classe ’82, è riuscito nell’impresa di alzare lo scudetto nella stagione 2014-2015 con Il Cus Torino. Nel suo palmares non mancano svariati titoli conquistati nell’attività individuale.

La Cipolla Rossa di Breme non è però l’unica formazione ad aver completato il roster e in questo periodo quasi tutte le società del massimo campionato stanno inserendo gli ultimi innesti in vista della prossima stagione. Bisogna anche aggiungere che il mercato estivo ha portato lontano da Vigevano due giocatori che sono stati preziosi in questi anni di militanza nel club ducale, ossia Alessandro Baciocchi e Jordy Piccolin. Per quest’ultimo è arrivata la chiamata di Messina, dove andrà a far parte di un team molto giovane composto da Antonino Amato e Marco Rech Daldosso. Anche il perugino Baciocchi ha preso una strada diversa ed il prossimo anno incrocerà pure lui la Cipolla Rossa di Breme in serie A1, ovviamente da avversario.

La società vigevanese è però già proiettata al futuro e la soddisfazione per la composizione della squadra emerge dalle parole del presidente Paolo Clerici. «Abbiamo acquistato giocatori di prima fascia - dichiara - ed in vista della prossima stagione speriamo di centrare l’obiettivo salvezza. Sono contento che Viktor abbia deciso di rimanere con noi un altro anno, anche perché lo scorso ha dimostrato tutto il suo valore guidando la formazione ai playoff. Colgo l’occasione per ringraziare Baciocchi e Piccolin che in queste due stagioni in cui hanno vestito la maglia della Cipolla Rossa di Breme hanno mostrato di essere dei veri protagonisti, compiendo imprese che rimarranno nella storia».

Intanto sono state ufficializzate le squadre che parteciperanno al prossimo campionato di serie A1. La novità riguarda la rinuncia di Castel Goffredo che, dopo diversi anni al vertice, ha deciso di abdicare, e la promozione dalla A2 di Verzuolo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore