/ Attualità

Attualità | 29 marzo 2020, 10:48

Semi, piante e fiori vendibili in negozi e vivai? La Lombardia vieta ciò che il governo consente: qui restano chiusi. Solo online

La Regione non permette ciò che il decreto governativo consente: la vendita di semi, piante, fiori e fertilizzanti è consentita solo online ma non al dettaglio. Stop anche alla manutenzione del verde urbano

Semi, piante e fiori vendibili in negozi e vivai? La Lombardia vieta ciò che il governo consente: qui restano chiusi. Solo online

Contrordine, almeno in Lombardia, sulla vendita al dettaglio di semi, piante, fiori e fertilizzanti nei punti vendita e nei vivai rispettando tutte le norme sanitarie in vigore. Il Governo aveva dato il via libera, la Regione no: dopo che la stessa Coldiretti, come vi avevamo raccontato , ha annunciato che «la vendita di semi, piante e fiori ornamentali, piante in vaso, fertilizzanti, ammendanti e di altri prodotti simili è consentita in supermercati, mercati, punti vendita e vivai», la Regione Lombardia ha stoppa tuttoIn Regione vivai e negozi restano chiusi: possibile solo la vendita online

Quindi, nonostante «l’art. 1, comma 1, lettera f, del Dpcm del 22 marzo 2020 ammetta espressamente l’attività di produzione, trasporto e commercializzazione di “prodotti agricoli”, consentendo quindi la vendita anche al dettaglio di semi, piante e fiori ornamentali, piante in vaso, fertilizzanti etc.», la Lombardia sceglie una linea più dura a causa dell'emergenza Coronavirus e per evitare il diffondersi del contagio.

«In ottemperanza all'ordinanza regionale del 21 marzo che ha introdotto limitazioni ancora più stringenti per contrastare la diffusione del coronavirus - dice in una nota la stessa Regione - sul territorio regionale l'attività floricola e di florovivaismo è ammessa soltanto per quanto riguarda la produzione e la vendita a domicilio, essendo il comparto assoggettato alla produzione agricola. Non è invece ammessa, in Lombardia, l'apertura dei punti vendita al dettaglio».

Di più: la stessa Regione ricorda che sono «sospese anche le attività di manutenzione del verde urbano, essendo chiusi tutti i cantieri. Pertanto si rinnova l'invito alle amministrazioni comunali a rispettare queste normative salvaguardando le disposizioni contrattuali in essere con le imprese florovivaistiche».

redazione online Varese

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore