/ Attualità

Attualità | 15 aprile 2020, 18:57

Falso documento con le riaperture: la Regione Lombardia sporge denuncia contro ignoti. «Atto falso e gravissimo»

Denuncia alla Polizia postale contro ignoti dopo che ieri era circolato, anche via WhatsApp, un fantomatico foglio con l'intestazione falsa della Regione che indicava fantomatiche riaperture scaglionate fino a metà 2021

Falso documento con le riaperture: la Regione Lombardia sporge denuncia contro ignoti. «Atto falso e gravissimo»

Un documento su un presunto foglio intestato della Regione Lombardia che indicava false riaperture scaglionate delle varie attività: la Regione sporge denuncia contro ignoti e definisce l'azione «vergognosa e gravissima». 

L'annuncio arriva dalla stessa Regione dopo che ieri era misteriosamente circolato, anche via WhatsApp a moltissimi cittadini, un documento titolato "Bozza accordo governo-regioni" con presunte aperture scaglionate fino a giugno 2021.

La Lombardia ha dunque sporto «denuncia contro ignoti alla Polizia postale per far chiarezza in merito al falso documento relativo a fantomatiche decisioni che Regione avrebbe assunto in tema di aperture e restrizioni relative alla diffusione del Coronavirus».

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore