/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Attualità | 10 luglio 2020, 00:28

QUESTA E' PER TE, PAPA'. «Complimenti Massimo, sarai un altro grande dottor Stella»

La laurea in Medicina con 110 e lode all'Insubria di Massimo Stella, figlio dell'indimenticabile presidente dei medici varesini, commuove e inorgoglisce tutti a partire dal sindaco di Busto, Emanuele Antonelli: «Benvenuto tra i nostri giovani medici, abbiamo bisogno di bravissimi dottori. La mamma e, da lassù, il papà sono orgogliosi di te»

Congratulazioni, dottor Stella (foto gentilmente concessa da Rete 55)

Congratulazioni, dottor Stella (foto gentilmente concessa da Rete 55)

«Complimenti Massimo, sarai un altro grande dottor Stella». Tra le prime congratulazioni a Massimo Stella, figlio del compianto presidente dei medici varesini Roberto, arrivano quelle del sindaco di Busto Arsizio Emanuele Antonelli. Commosso della laurea in Medicina conseguita con 110 e lode all'Insubria dal giovane, l’ha cercato subito al telefono per complimentarsi.

Nella veste di primo cittadino e non solo: «Sono contentissimo - dice Antonelli - Sì, Massimo è molto amico dei miei figli ed è stato cresciuto bene dalla famiglia. È stato cresciuto bene dai genitori, ed entrambi sono orgogliosi di lui. Mamma accanto a lui e papà lassù».

La scomparsa del dottor Roberto Stella lo scorso marzo a causa del Coronavirus aveva creato molta commozione a Busto, in provincia di Varese e non solo. Perché il suo sacrificio, il suo stare accanto a chi aveva bisogno di lui e prodigarsi fino all’ultimo per i suoi pazienti aveva aperto gli occhi a molti sulla battaglia che si stava affrontando. 

L’impegno del figlio nel percorso universitario è promessa di quello in campo medico, ispirato anche da papà, dalla sua professionalità e dalla sua generosità. «Congratulazioni - ribadisce il sindaco Antonelli - Benvenuto tra i nostri giovani medici, abbiamo bisogno di bravissimi dottori».

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore