/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Economia | 01 agosto 2020, 07:00

Intermediazione, abusi e illeciti nel mondo delle scommesse: aumentano i controlli

Ad oggi, in questo ambito, c'è un giro molto importante di soldi e di interessi, ma scommettere in modo legale, seguendo tutte le indicazioni della normativa vigente, non è un reato

Intermediazione, abusi e illeciti nel mondo delle scommesse: aumentano i controlli

Il mondo delle scommesse sportive è da sempre controverso e spesso i maggiori scandali riguardanti il calcio professionistico e non riguardano, appunto, le scommesse. Ad oggi, in questo ambito, c'è un giro molto importante di soldi e di interessi, ma scommettere in modo legale, seguendo tutte le indicazioni della normativa vigente, non è un reato, anzi, è un piccolo hobby che permette di seguire il mondo sportivo e, se bravi e fortunati, riesce a far guadagnare nel contempo discrete somme usando la giusta moderazione.

Bisogna stare ben in guardia a non entrare nel giro delle scommesse illecite, reato molto grave e perseguito pesantemente dalla legge italiana. Come ribadito dalla Corte di Cassazione, fare scommesse sportive con un intermediario non autorizzato, per conto dei principali bookmaker, è reato. La condanna di un esercente che raccoglieva illecitamente per conto di un bookmaker straniero ha portato a galla numerosi casi di intermediari non autorizzati che svolgevano, anche se non registrati, una vera e propria attività di scommesse sportive.

TIPI DI REATI COLLEGATI AL MONDO DELLE SCOMMESSE SPORTIVE E AL GIOCO D'AZZARDO

In Italia il gioco d'azzardo non è liberalizzato, infatti la legge italiana stabilisce che ad operare in questo settore siano solo soggetti autorizzati con concessione rilasciata dall'ADM che fa capo al Ministero dell'Economia e delle Finanze. Queste autorizzazioni vengono rilasciate previo accertamento delle autorità ai soli soggetti concessionari. L’autorizzazione, essendo rilasciata dall'autorità giudiziaria, non può essere concessa a persone con particolari condanne per reati di mafia o delitti. Quindi la concessione in qualsiasi momento è revocabile e se si tratta di una società di capitali composta da più persone, questa deve essere intestata a una persona fisica. I bookmakers con regolare autorizzazione sono pubblicizzati su sitiscommesse24.com.

Il reato identificato dalla legge italiana è definito "Esercizio abusivo di attività di gioco o di scommesse" e, nella fattispecie, i reati sono:

  • esercitare in modo abusivo attività di gioco quali scommesse sportive o gioco del lotto, tutte attività legate a concessioni particolari date dall'autorità giudiziaria o riservate al solo Stato italiano;

  • organizzare scommesse o concorsi su attività sportive gestite dal CONI o da qualunque altro ente di riferimento per il mondo delle attività sportive;

  • organizzare in modo illecito scommesse su qualsivoglia evento anche di natura non professionale come combattimenti tra animali o tra persone;

  • effettuare in maniera abusiva scommesse anche per via telefonica e quindi anche la raccolta di scommesse per via telematica, giocate del lotto, concorsi e pronostici.

PRINCIPALI ABUSI E ILLECITI

Le sanzioni per le scommesse illecite non sono soltanto per chi ha un'attività di scommesse abusiva e illegale, ma anche per chi utilizza questa per fare scommesse e per chi non denuncia l'illecito pur essendo consapevole dell'illegalità dell'attività. Sempre più al giorno d'oggi si cerca di aggirare le regole e quindi sono numerose le persone che pur sapendo di essere perseguibili penalmente aprono attività illecite di raccolta di scommesse sportive e non solo. Commette reato anche chi solo partecipa a queste attività o chi le pubblicizza in qualsiasi modo, sia online che in modi più semplici come il passaparola.

Quindi la legge italiana vieta in modo chiaro di effettuare qualsiasi tipo di illecito nelle scommesse, cercando di regolare il flusso delle stesse concedendole solo a soggetti che non hanno mai avuto problemi con la legge, rigidamente controllati dallo Stato in maniera mirata anno per anno. È bene cercare di seguire le regole stabilite per fare in modo che il mondo delle scommesse possa essere integro e che possa essere percepito dalla gente come un luogo che rientra nei parametri legali consentiti dalla normativa italiana.

PERIODI DI RECLUSIONE PER ILLECITI O ABUSI

La legge italiana prevede per illeciti o abusi, o anche per il reato di intermediazione non autorizzata, da 6 mesi a 3 anni di reclusione. La stessa pena può essere data a chi accetta per via telematica o telefonica qualsiasi tipo di scommessa che non sia autorizzata e riservata a una concessione data dall'autorità giudiziaria o, in modo esplicito, dal solo stato italiano.
In questi ultimi anni visto il numero molto elevato di attività illecite i controlli sono molto aumentati e difficilmente chi opera in questo campo senza una concessione può uscirne pulito senza essere scoperto dalle autorità preposte.

Tirando le somme, il gioco online può essere considerato sbagliato solo se fatto in modo illegale. È bene rimanere sempre nella legalità e non cercare strade malsane o più facili per cercare di ricevere maggiori guadagni. Il gioco online non deve essere visto come un modo per guadagnare soldi, ma deve essere considerato un hobby per evadere dalla routine e per seguire con più entusiasmo il mondo dello sport. Il consiglio è di giocare, ma senza esagerare.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore