/ Sport

Sport | 05 ottobre 2020, 18:00

ASC: un comitato in forte crescita in quantità e in qualità Buone iniziative bollono in pentola per il nuovo anno

In piedi, da sinistra: F. Finello; L. Campagna, P. Cavaglià, M. Mazzeo, L. Amato

In piedi, da sinistra: F. Finello; L. Campagna, P. Cavaglià, M. Mazzeo, L. Amato

I vertici del comitato provinciale ASC si sono incontrati nel tardo pomeriggio di lunedì 28 settembre per esaminare l’annata 2019/2020 che si è appena conclusa e per l’assemblea provinciale ordinaria elettiva per il quadriennio 2020/2024.

Anche in questa occasione il teatro della riunione è stata la sede del Circolo Sempre Uniti di via Pallio 26 ad Asti che in corso d’opera è diventata anche la sede provinciale del comitato ASC.

Guidato dal Presidente Leo Luca Campagna, il vivace sodalizio amatoriale astigiano ha lavorato molto bene ed ha messo insieme ben 36 società affiliate per un totale di circa 4000 soci e si è assestato al terzo posto nella graduatoria a livello provinciale, in barba a tutti i problemi creati dal Covid-19 e dal lock down che ha bloccato le attività di tutti, come purtroppo sappiamo.

Nell’annata 2020/2021 il comitato provinciale conta di organizzare in terra astigiana dei corsi di formazione per creare nuovi tecnici e per approfondire temi in materia fiscale relativamente ai circoli affiliati e alle loro incombenze di legge. Il primo corso in programma riguarderà le responsabilità dei dirigenti della associazioni sportive e verrà sviluppato in zoom a livello nazionale nella mattinata di sabato 10 ottobre, dalle 9 alle 12.

Verrà riproposta la premiazione dei personaggi sportivi che nell’anno si siano distinti a tal punto da essere stati ritenuti meritevoli di menzione e la cerimonia di premiazione avverrà anche questa volta presso l’aula magna dell’Università di Asti.

Paolo Cavaglià avrà l’incarico di curare il podismo ed il tennis, mentre Giovanni Berlinghieri sarà come sempre il traino del valido gruppo arbitrale di cui si fregia il comitato ASC astigiano.

Va sottolineato inoltre che l’ASC provinciale si è dotata da tempo di un attento organismo di controllo interno che vigila sul corretto andamento del comitato medesimo e che è costituito dal dottor Filippo Finello - noto commercialista astigiano - oltre che da Luigi Amato e da Giovanni Pastore.

Se è vero che tutti i salmi finiscono in gloria, è fuori discussione che la chiusura dell’annata sportiva - specialmente se le cose sono andate così bene - e dell’assemblea provinciale ordinaria elettiva per il quadriennio 2020/2024 dovevano essere suggellate con un adeguato rinfresco. E così è stato.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore