/ Cronaca

Cronaca | 25 novembre 2020, 01:09

Coltellate a Lugano, la donna arrestata era legata al terrorismo jihadista

La conferma è arrivata dall'Ufficio federale di polizia in serata dopo l'aggressione di questo pomeriggio in un grande magazzino di piazza Dante, nel quale sono rimaste ferite due persone

Coltellate a Lugano, la donna arrestata era legata al terrorismo jihadista

E' risultata legata al terrorismo jihadista la donna di 28 anni, cittadina svizzera, che ieri pomeriggio (martedì) intorno alle 14 è stata fermata dalla polizia cantonale a Lugano dopo aver aggredito armata di coltello due donne, ferendone una alla gola al quinto piano della Manor, un grande magazzino di piazza Dante.

La conferma è arrivata dall'Ufficio federale di polizia in serata, che ha aggiunto che la donna fosse coinvolta in un'inchiesta risalente al 2017 sul terrorismo islamico

Le due vittime dell'aggressione non sono in pericolo di vita: una delle due donne è in condizioni serie, ma secondo gli accertamenti medici non farebbe temere conseguenze più gravi. La donna è stata fermata inizialmente da alcuni passanti, venendo quindi poi bloccata dagli agenti della polizia elvetica.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore