/ Attualità

Attualità | 04 marzo 2021, 15:44

Vigevano: apertura del nuovo ambulatorio di riabilitazione vestibolare presso l’ospedale civile

Vigevano: apertura del nuovo ambulatorio di riabilitazione vestibolare presso l’ospedale civile

I DISTURBI VERTIGINOSI O DI INSTABILITA’ POSTURALE

I disturbi vertiginosi o di instabilità posturale rappresentano una delle più comuni cause di richiesta di visita otorinolaringoiatrica, e più in generale di richiesta di visita medica. Questi disturbi risultano altamente invalidanti e spesso i pazienti non riescono ad avere una risposta adeguata ai loro problemi: il paziente presenta un senso di insicurezza, che può portare a una riduzione dell’autonomia e a minare la qualità della vita. Ogni anno si presentano presso l’Ambulatorio di Otovestibologia dell’Ospedale Civile di Vigevano oltre 350 pazienti per valutazione, oltre a diverse decine di pazienti vertiginosi che giungono alla nostra osservazione, per vertigine acuta, dal Pronto Soccorso.

Queste problematiche sono legate alla presenza di patologie neurologiche, a malattie dell’orecchio interno, a disturbi della vista, mal di testa e patologie della colonna vertebrale. Il trattamento delle vertigini e dei disturbi dell’equilibrio può essere farmacologico – ma in molti casi non risulta sufficiente – e, raramente, chirurgico. Esiste inoltre la riabilitazione vestibolare che è anch’essa utile in caso di disturbi dell’equilibrio causati da malattie dell’orecchio interno (malattia di Meniere, vertigine parossistica posizionale, neurinoma dell’acustico, neurite vestibolare, labirintite), da problematiche della colonna vertebrale e del sistema muscolo-scheletrico (cervicalgia, disfunzioni temporo-mandibolari, alterazioni posturali e muscolari), da disturbi della vista e da mal di testa. Nei casi più critici, è possibile ridurre i tempi di guarigione se si avvia precocemente un adeguato training riabilitativo vestibolare, finalizzato al raggiungimento della migliore capacità di equilibrio per ciascun paziente.

La riabilitazione vestibolare utilizza strategie adattive/sostitutive, per adeguarsi alla nuova situazione in conseguenza della sua stessa patologia, per imparare ad utilizzare altri sistemi sensoriali e di abitudine per comprendere come controllare i sintomi associati a determinati movimenti. L’obiettivo della riabilitazione vestibolare è il ripristino delle funzioni che si sono alterate a causa di una delle patologie citate precedentemente, in base alle capacità adattive del paziente; per questo motivo, la terapia di rieducazione vestibolare è personalizzata, in seguito a una visita specifica e alla conseguente diagnosi medica.

Una buona funzione dell’equilibrio è fondamentale per garantire il normale svolgimento di tutte le attività quotidiane e sportive. Nella rieducazione vestibolare ogni disfunzione viene affrontata con pratiche particolari, adattate alle esigenze del paziente. Un aspetto molto importante è l’atteggiamento dell’assistito: il paziente deve collaborare attivamente e consapevolmente durante la seduta, in quanto l'esercizio di riabilitazione vestibolare coinvolge i meccanismi di apprendimento, di riprogrammazione di funzioni complesse e di memorizzazione.

Gli esercizi sono finalizzati a migliorare il controllo della postura, e ad attenuare il sintomo di instabilità o di vertigini. Il programma deve essere seguito con costanza per garantire i migliori risultati; la rieducazione vestibolare è formata da tecniche ed esercizi di fisioterapia vestibolare che vanno a stimolare la mobilità oculare, l’andatura della marcia e il controllo posturale. Non ci sono rischi a questo trattamento, però è indispensabile predisporre controlli audiometrici e vestibolari periodici, al fine di monitorare eventuali effetti negativi e l’evoluzione clinica della patologia, per provvedere tempestivamente a correzioni terapeutiche. La riabilitazione vestibolare (VR) è una terapia ormai largamente impiegata per ricondurre il paziente ad eseguire nuovamente ed in sicurezza le sue normali attività quotidiane. Essa non è invasiva, non interferisce con terapie farmacologiche concomitanti e può essere praticata a tutte le età.

IL SERVIZIO DI AUDIO-VESTIBOLOGIA DELLA STRUTTURA OTORINOLARINGOIATRICA DELL’OSPEDALE CIVILE DI VIGEVANO

Dal gennaio 2021 anche in Lomellina, presso l’Ospedale di Vigevano, come già avviene in Oltrepò da qualche anno, i pazienti che necessitano di riabilitazione vestibolare vengono presi in cura dal servizio di Audio-vestibologia della struttura di Otorinolaringoiatria: dopo l’inquadramento clinico e strumentale da parte del medico specialista e del tecnico riabilitatore, si procede alla scelta degli esercizi e dei parametri iniziali più adeguati per ciascuno. Al paziente sono illustrati alcuni esercizi (a difficoltà crescente), che dovrà ripetere anche a domicilio. Le sedute hanno una durata di 30-45 minuti e fanno parte di cicli riabilitativi di almeno 5 sedute, eventualmente ripetibili.

Si programmano poi controlli ambulatoriali, fino a quando il grado funzionale raggiunto viene ritenuto soddisfacente in relazione alle abitudini di vita del soggetto. Normalmente grazie a un protocollo riabilitativo personalizzato, circa il 90% dei pazienti trattati dal servizio di riabilitazione raggiunge miglioramenti considerevoli entro tre mesi. Tra gli obiettivi che si raggiungono ci sono: diminuzione del rischio di cadute, calo delle vertigini, miglioramento dell’equilibrio, miglior capacità di stabilizzare lo sguardo, aumento della forza, ritorno alle attività precedenti il disturbo, aumento dell’ampiezza di movimento del collo e riduzione dei sintomi. Ogni ciclo si conclude con una visita finale, con valutazione mediante questionari dei risultati del trattamento riabilitativo e il paziente riceve una serie di istruzioni affinché possa continuare autonomamente la riabilitazione a domicilio.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore